Sorrento coast to coast, da vivere e riscoprire!

Sorrento

Meta turistica nota a livello mondiale, Sorrento offre tutto quello che si può desiderare in una vacanza!

project adv

Questo venerdì d’agosto A ZONzo fa tappa nella meravigliosa Sorrento, esplorando la città e i suoi dintorni, località unica nel suo genere ricca di natura e storia. Secondo una leggenda riportata dallo storico Diodoro Siculo, Sorrento fu fondata dal nipote di Ulisse, Liparo, figlio del Re Ausone nato dalla relazione tra l’eroe omerico e la maga Circe. In questo luogo è inoltre nato il famoso poeta Torquato Tasso, autore della Gerusalemme Liberata, ed è anche stata la meta prediletta del tenore Enrico Caruso. Per la sua peculiare posizione, dalla città è possibile ammirare l’intero Golfo di Napoli e raggiungere facilmente il confinante Golfo di Salerno.

Sorrento
Vista dalla Villa Comunale

Come arrivare a Sorrento: in automobile partendo da Napoli imboccare l’autostrada A3 in direzione Salerno, prendere l’uscita Castellammare di Stabia e seguire le indicazioni per Sorrento (SS145). Con i trasporti pubblici, sempre partendo da Napoli, è possibile prendere il treno locale Circumvesuviana direzione Sorrento (capolinea della corsa). Da Salerno i collegamenti sono meno diretti: in auto si percorre l’intera costiera amalfitana, strada panoramica e piena di scorci mozzafiato, ma poco indicata per raggiungere Sorrento in tempi brevi; anche gli autobus seguono lo stesso itinerario e la ferrovia non ricopre tale tratta.

Cosa vedere: le maggiori attrattive di Sorrento sono situate nel piccolo centro cittadino, facilmente percorribile a piedi. La Cattedrale, sita in Corso Italia, è intitolata ai Santi Filippo e Giacomo e sembra essere stata costruita sui resti di un preesistente tempio greco. Consacrata all’inizio del XII secolo, la struttura è stata nel tempo modificata fino a mostrare oggi una facciata in stile neogotico risalente al secolo scorso. L’interno è riccamente decorato con marmi policromi in stile barocco, dove è interessante notare la presenza di alcune tele di Giacomo del Po che decorano il soffitto del presbiterio.

Sorrento
Basilica di S. Antonino – Le ossa della balena

Altra sosta interessante è la Basilica di Sant’Antonino, dedicata appunto al patrono di Sorrento e che conserva, nel portico, le ossa della balena che inghiottì il bambino salvato dal miracolo operato dal santo. Inoltre una tappa al Santuario della Madonna del Carmine è quasi obbligatoria, essendo questa situata nella centralissima Piazza Tasso, chiesa dalle antichissime origini romane, addirittura risalenti al III d.C. e poi riedificata nel XVI secolo.

Proseguendo Corso Italia si incontra la raffinata Villa Fiorentino, elegante edificio che ospita la Fondazione Sorrento, con un piccolo e grazioso parco dove è possibile concedersi una sosta rilassante. La villa organizza da anni eventi culturali di successo come le mostre dedicate ai maestri dell’avanguardia Salvador Dalì e Pablo Picasso, ma anche mostre di arte presepiale nei mesi invernali. Infine, dalla Villa Comunale si può ammirare l’intero panorama della penisola sorrentina grazie alla sua posizione a picco sul mare che permette di raggiungere, tramite scale o ascensore, delle spiagge dove è permessa la balneazione. Adiacente alla villa, la quale sorge su degli ex orti francescani, vi è il famoso Chiostro di S. Francesco, unico per la sua architettura dagli echi orientali con i suoi archi a sesto acuto e arricchiti da una vegetazione rigogliosa.

Sorrento
Cala di Puolo

Spiagge: oltre alla già citata spiaggetta raggiungibile dalla Villa Comunale, nei pressi di Sorrento vi sono innumerevoli località nelle quali trascorrere del tempo al mare in pieno relax. Una di queste è Meta, una frazione qualche km prima di Sorrento, incorniciata da una costa rocciosa da esplorare in canoa o in barca. Seguendo invece Via del Capo si arriva alla spiaggia di Punta del Capo, dalla quale si raggiungono i famosi “Bagni della Regina Giovanna”. Spostandosi ancora è possibile incontrare un piccolo paradiso naturale: Cala di Puolo, una spiaggia privata (la discesa è a pagamento) e attrezzata di ogni comfort, lontana dalla baraonda, immersa nella natura con una vista diretta sul Vesuvio e un mare cristallino.

A ZONzo vi aspetta la prossima settimana a spasso tra le strade del mondo!

Video del giorno