11 Dicembre 2017 - 12:08

Sorteggi Champions League, ecco gli accoppiamenti

sorteggi

Archiviata la fase a gironi, a Nyon è tempo di sorteggi per gli ottavi di finale di Champions League. Ostacolo inglese e ucraino per le italiane

Con i sorteggi per gli ottavi di Champions League, inizia ufficialmente il cammino europeo verso la finale di Kiev, in programma il 28 Maggio 2018. A Nyon, erano presenti Roma e Juventus, i club italiani qualificati alla fase finale. Manca il Napoli, retrocesso in Europa League, dopo il terzo posto nel proprio girone.

Questi gli accoppiamenti per gli ottavi di finale:

JUVENTUSTOTTENHAM – and. 13/02/18, rit. 07/03/18

BASILEA-MANCHESTER CITY 

PORTO-LIVERPOOL – and. 14/02/18, rit. 06/03/18

REAL MADRID-PARIS SAINT GERMAIN

SHAKHTAR DONETSK-ROMA – and. 21/02/2018, rit. 13/03/18

SIVIGLIA-MANCHESTER UNITED

CHELSEA-BARCELONA – and. 20/02/18, rit. 14/03/18

BAYERN MONACO-BESIKTAS

Dunque, parlano inglese e ucraino le avversarie delle italiane. La Roma proverà a vendicare il Napoli contro lo Shakthar di Fonseca. Mentre per la Juventus, ritorno a Wembley contro gli Spurs, dopo l’amichevole disputata in estate (sconfitta 2-0 per la Vecchia Signora).

I match d’andata si disputeranno il 13-14 e 20-21 febbraio. Per quanto riguarda il ritorno, appuntamento al 6-7 e 13-14 Marzo. La Roma di Di Francesco giocherà il primo match in trasferta, in quanto situata in prima fascia. Per la Juventus, match d’andata all’Allianz Stadium, ritorno fuori casa a Wembley.

Totti: “Non sottovalutiamo lo Shakthar”

Francesco Totti, dirigente (strano a dirlo) della Roma, è intervenuto post-sorteggi a Premium“Sara una partita apertissima. Non dobbiamo sottovalutarli, perché è una squadra forte che gioca bene in casa. Il piccolo vantaggio può essere il ritorno in casa. Abbiamo 3 mesi per preparare questa sfida. Ce la metteremo tutta per mettere in difficoltà chi troveremo davanti.”

Nedved: “Sarà diverso rispetto ad Agosto con gli Spurs”

Anche Pavel Nedved ha lasciato delle dichiarazioni dopo i sorteggi: E’ un sorteggio normale. Per la prima volta incontriamo il Tottenham a livello di competizione europeo. Loro sono una squadra solida ma anche noi lo siamo e lo abbiamo ritrovato strada facendo. Però sarà diverso rispetto all’amichevole di questa estate. Lì sono erano già in condizione, noi no e saremo pronti per la doppia sfida.”