Spagna

Spagna, incarico al nuovo Governo. Sarà il premier uscente Mariano Rajoy a tentare di formare il nuovo esecutivo, la nomina al termine di un incontro con Re Felipe

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Dopo dieci mesi senza un governo stabile, la Spagna ha finalmente un governatore. Non si tratta in realtà di Javier Fernandez, il leader del Psoe, che ha scioccato comunicando la propria volontà di astenersi al momento del voto di fiducia dell’esecutivo.

Re Felipe è dovuto correre ai ripari e ha convocato Mariano Rajoy che, a quanto si apprende, avrebbe accettato “senza riserve” l’incarico e ha confermato la volontà di formare un governo di minoranze Pp. “Sono perfettamente consapevole delle difficoltà di governare in minoranza” ha dichiarato il premier uscente “ma il nuovo governo potrà essere stabile e durevole solo grazie al dialogo e agli accordi con le forze costituzionaliste in particolare Psoe e Ciudadanos”.

La Spagna stava vivendo una situazione di empasse ormai da troppo tempo, non poteva continuare in questo modo. Mariano Rajoy, dal canto suo, considera una scelta intelligente e lungimirante quella di Psoe di astenersi dal voto, favorendo così l’investitura del Premier uscente, che dovrebbe essere eletto dal Congresso sabato o domenica con 170 voti su 350.

Staremo a vedere se per la Spagna questa sarà la soluzione giusta per uscire dallo stallo politico che neanche due tornate elettorali sono riuscite a risolvere.

[ads2]

Letture Consigliate