Spalletti
Foto: YT AS Roma

Spalletti si guarda intorno. Dopo le esperienze maturate alla guida di numerosi club è sul punto di allenare una prestigiosa nazionale

Luciano Spalletti sembra sul punto di scrivere un nuovo capitolo della sua personale storia da allenatore. Il tecnico, nato a Certaldo il 7 marzo 1959, sarebbe in corsa per la panchina della nazionale cilena.

La notizia ha fatto in un attimo il giro del mondo. Secondo la stampa locale Spalletti parrebbe aver già dato massima disponibilità ad allenare la Roja. Il tecnico sembra essere ad un passo dal prendere il posto di Reinaldo Rueda, attuale tecnico del Cile. Attualmente i principali ostacoli per la buona riuscita dell’operazione paiono essere, però, l’alto ingaggio del tecnico toscano e le problematiche relative alla lingua.

Per il tecnico toscano questa potrebbe essere di certo una delle esperienze più importanti della sua carriera da allenatore, nonché la prima alla guida di una nazionale. Luciano Spalletti ha allenato lontano dal Belpaese solo in un’occasione: dal 2009 al 2014 quando si trovava alla guida dello Zenit SanPietroburgo in Russia.

Spalletti vanta un palmares di tutto rispetto. Non può non essere menzionata la Coppa Italia di Serie C nel 95-96 quando era alla guida dell’Empoli (suo primo club da allenatore). Ricordiamo anche le due Coppa Italia e la Supercoppa Italia alla guida della Roma nel 2006-2007. È, però, in Russia che Spalletti è riuscito a togliersi molte soddisfazioni. Alla guida dello Zenit riuscì a vincere una Coppa di Russia nel 2009-2010, due Campionati Russi, rispettivamente nelle annate 2010-2011 e 2011-2012, e una Supercoppa di Russia sempre nel 2011.