“Stupida allegria” è il secondo singolo di Emma estratto da “Fortuna”



emma fortuna
Immagine dal suo profilo Instagram

Con “Stupida allegria”, secondo estratto dall’album “Fortuna”, Emma racconta l’importanza di apprezzare la bellezza delle cose, delle persone e della vita stessa senza dare mai nulla per scontato

Dopo il successo di “Io sono bella“, brano scritto per lei da Vasco Rossi, Emma torna in radio venerdì 6 dicembre con un nuovo singolo che si intitola “Stupida allegria“. Emma con questo brano tira fuori il suo lato più ruvido e malinconico con l’aiuto di Franco 126 – autore del testo – e Dario Faini.

Questo brano racconta l’importanza di apprezzare la bellezza delle cose, delle persone e della vita stessa senza dare mai nulla per scontato. Ci ricorda che nonostante tutte le delusioni che possiamo ricevere nella nostra vita, anche se cadiamo, dobbiamo trovare la forza di rialzarci e ripartire da zero.

Un paio di Gin Tonic, anzi forse più di un paio, e una valanga di pensieri e di parole che io e Franco 126 ci siamo rovesciati addosso, una sera a Milano per caso. Questo pezzo nasce proprio cosi. Franchino insieme a Dardust hanno tirato fuori il mio lato ruvido e malinconico. Quando siamo circondati da troppo tempo dalla bellezza iniziamo a darla per scontata. Errore gravissimo” racconta Emma.

Il brano “Stupida allegria” è il secondo singolo estratto dall’albumFortuna“. Il disco, uscito il 25 ottobre scorso, celebra i primi 10 anni di carriera della cantante salentina, che festeggerà in primis il giorno del suo compleanno (25 maggio) all’Arena di Verona, evento già sold out da diverso tempo.

Per chi non fosse riuscito ad acquistare i biglietti per l’Arena, Emma sarà in tour nei principali palasport d’Italia con il suo “Fortuna Live Palasport 2020” che partirà il 3 ottobre da Jesolo, (data zero) e ufficialmente il 5 ottobre al Mediolanum Forum di Assago (Milano).

Testo

Ovunque vada sento il tuo profumo addosso
quante le volte che ti ho dato per scontato
e ti ritrovo in ogni ruga del mio volto
e nel sapore di un ricordo che ho scordato
e c’è un uomo per terra suona una chitarra
sembra quasi che a lui non importi di nulla

a volte quasi non ti riconosco
altre mi sembri quello che ho sempre cercato
e stiamo tutti e due dalla parte del torto
e abbiamo il cuore già spezzato
c’è qualcuno che fischia alla finestra
e colora le strade parlando di te, di te

e già lo so già lo so che tornerò, tornerà
tutte le volte che andrò via
ti ho odiato un po’ ma
sei la mia sei la mia tu
sei la mia sei la mia la mia stupida allegria
quella mia malinconia, eh

ti ho odiato un po’
ma sei la mia sei la mia tu
tu sei la mia sei la mia
la mia stupida allegria
la mia malinconia ho copiato gingergeneration

comunque vada resti in ogni mio discorso
quante le volte hai sbagliato ti ho incolpato
per quelle cose per cui io non mi sopporto
ma di capirti io non sono mai stata in grado
asciuga i pensieri come panni stesi
ma perdo il filo se parlo di te di te

e già lo so già lo so che tornerò, tornerò
tutte le volte che andrò via
ti ho odiato un po’ ma
sei la mia sei la mia tu
sei la mia sei la mia
la mia stupida allegria
quella mia malinconia, eh

ti ho odiato un po’ ma
sei la mia sei la mia tu
sei la mia sei la mia
la mia stupida allegria
la mia malinconia, eh

mi hai regalato lacrime inconsolabili, irrefrenabili
e un tappeto di immagini
ci pensi mai quanto a siamo inaffidabili, che ci sentiamo instabili, che ci sentiamo fragili
già lo so che tornerò, tornerò tutte le volte che andrò via
ti ho odiato un po’ ma
sei la mia sei la mia tu
sei la mia sei la mia
la mia stupida allegria
la mia malinconia, eh

ti ho odiato un po’ ma
sei la mia sei la mia tu
sei la mia sei la mia
la mia stupida allegria
la mia malinconia,
la mia malinconia,

Leggi anche