Superclasico: domani primo atto della finale Libertadores tra Boca-River

boca-river, superclasico
Foto: CONMEBOL Libertadores

Andrà in scena domani alle 21:00 italiane la finale d’andata della Copa Libertadores che vedrà il Superclasico Boca-River a “La Bombonera”

L’Argentina è pronta, il mondo intero pure: parte il conto alla rovescia per il primo atto della finale di Copa Libertadores che vedrà per la prima volta contro Boca Juniors e River Plate.

Si può definire tranquillamente la partita del secolo: mai una competizione internazionale ha visto sfidarsi nell’atto finale due grandi ed eterne rivali come le squadre di Buenos Aires. Il primo stadio in cui si giocherà la sfida sarà “La Bombonera” che poche settimane fa ha visto giocarsi la sfida di campionato, dove il River ha trionfato per 2-0. Il ritorno al Monumental si giocherà il 24 novembre.

In Libertadores ci sono già stati dei precedenti (ben 24). Due gli episodi storici: la vittoria del Boca ai calci di rigore nella semifinale del 2004 (in gol Tevez, che domani sarà in campo) e lo 0-3 a tavolino ai danni degli Xeneizes del 2015, per l’attacco ai giocatori del River con il gas urticante.

I numeri per questa sfida sono da capogiro: 1080 giornalisti accreditati, partita trasmessa in quasi 100 nazioni del mondo e i biglietti hanno raggiunto prezzi stellari sul web (anche 35.000 euro italiani, 1 milione di pesos circa).

In campo brilleranno le stelle di Boca e River: Carlos Tevez, Dario Benedetto e Christian Pavon dalla parte dei gialloblù; Juan Quintero (ex-Pescara) ed El Pity Martinez dalla parte dei biancorossi. Due tecnici che nel corso degli anni se le sono date anche in vecchi Superclasici: Guillermo Barrios Schelotto per gli Xeneizes e Marcelo Gallardo nei Los Millionarios.

Dunque gli ingredienti ci sono, la febbre sale e l’attesa sta per finire. Tra poco più di 24 ore (ore 21 italiane) scenderanno in campo Boca-River, in un Superclasico che è già nella storia, ancora prima di cominciare.