Taiwan, legalizzati matrimoni gay: è il primo paese in Asia orientale



taiwan gay pride

Taiwan, approvata in Parlamento una legge che legalizza i matrimoni gay. È il primo paese in Asia orientale a tutelare coppie omosessuali

Grande speranza e e grande gioia si respirano oggi a Taiwan. Il Parlamento ha infatti approvato una legge per legalizzare i matrimoni gay. Una legge che si aspettava da due anni, quando il Tribunale costituzionale locale ha affermato che anche i cittadini omosessuali hanno pari diritto di sposarsi. Da lì, la data di scadenza è stata fissata al prossimo 24 Maggio e fino ad oggi chiesa e partiti conservazionisti si sono fermamente opposti a tale decisione. Inoltre, sempre nel 2017, tramite un referendum la popolazione si è espressa contraria ai matrimoni gay.

Oggi la presidente di Taiwan, Tsai Ing-wen, esulta sul suo profilo Twitter: “Buongiorno Taiwan! Oggi abbiamo la possibilità di scrivere la storia e di mostrare al mondo che i valori progressisti possono radicarsi anche in Asia Orientale. Oggi possiamo mostrare al mondo che l’amore vince!

Taiwan è infatti il primo paese in tutta l’Asia Orientale a tutelare i diritti gay, osteggiati in molti altri paesi limitrofi. Proprio in questo paese, inoltre, il gay pride organizzato a Taipei annualmente attira migliaia di persone da tutto il mondo, specialmente da quei paesi dove sono ancora radicati odio ed omofobia.

Leggi anche