Tragedia al largo di Creta



Tragedia al largo di Creta, ennesimo naufragio di migranti

Tragedia al largo di Creta con l’ennesimo naufragio di migranti; 4 finora i corpi recuperati e più di 300 le persone salvate dall’annegamento

Ennesima tragedia della disperazione, con il Mediterraneo che fa da sfondo all’ennesimo naufragio di migranti. E’ di 350 persone il bilancio di questo ultimo salvataggio, avvenuto al largo di Creta, ma fin ora ci sarebbero comunque dei morti accertati, con 4 cadaveri recuperati, anche se le autorità pensano che non rimarranno i soli. Secondo l’Organizzazione internazionale per le Migrazioni (Oim), a bordo ci sarebbero state almeno 700 persone. Il luogo del naufragio si troverebbe a circa 75 miglia a sud di Creta, ma le notizie sarebbero ancora incerte. Si pensa che il barcone sia partito dalla Libia o dall’Egitto, con i primi individui salvati che, però, avrebbero dichiarato la propria origine turca. L’Oim sostiene invece che sia salpato dal Nordafrica.

Tragedia
Secondo l’Oim i migranti morti dall’inizio dell’anno sarebbero oltre 2500

Se venisse accertata l‘origine turca dei migranti, Amnesty International ha già fatto richiesta presso l’Unione Europea affinché venga impedito il rimpatrio dei migranti, motivando tale richiesta con una totale mancanza di protezione da parte del governo di Ankara, considerando la Turchia un Paese “non sicuro”. “L’accordo Ue-Turchia è sconsiderato e illegale”, secondo la ONG, e ad Ankara i migranti andrebbero a trovarsi in uno stato di povertà e violazione dei diritti.

Dalla Libia nel frattempo giunge la notizia di un tragico ritrovamento. Si tratta di un gruppo di cadaveri di migranti, ritrovati nei pressi della città di Zuwara, in un numero superiore alle 100 unità. Secondo le prime analisi da parte della Mezzaluna Rossa, ci sarebbero anche i cadaveri di alcuni bambini, e tutti i corpi ritrovati avrebbero origini sub-sahariane. Non è ancora chiaro. però, quando e dove sarebbe avvenuto il naufragio che ha portato poi a questo tragico ritrovamento. Secondo l’Oim nei naufragi della scorsa settimana sarebbero morte almeno mille persone, portando a 2500 le vittime dall’inizio dell’anno.

Leggi anche