vespolate

Il dramma si è consumato nella notte a Vespolate, in provincia di Novara. L’uomo forse temeva per il futuro del figlio. Ora è ricoverato in gravi condizioni presso l’ospedale Maggiore di Novara

[ads1]

Potrebbe interessarti:

Tragedia familiare la scorsa notte a Vespolate, in provincia di Novara. Un uomo 54enne ha infatti ucciso, soffocandolo con un cuscino, il proprio figlio disabile e poi ha tentato il suicidio ingerendo dei farmaci e aprendo il gas. L’uomo è ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Maggiore di Novara.

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri, che hanno effettuato i rilievi per capire la dinamica di quanto accaduto. Secondo le prime informazioni, il padre temeva per il futuro del figlio, un giovane di 24 anni, e ha deciso di farla finita per entrambi. La madre è deceduta un anno e mezzo fa a causa di un tumore. Il ragazzo, affetto da autismo, era affidato a una struttura nella zona di Novara e tornava a casa dal padre solo nel fine settimana.

A scoprire l’omicidio un parente che, non vedendoli arrivare a cena ieri sera, è andato a cercarli nell’appartamento e poi ha chiamato i soccorsi.

[ads2]

 

Letture Consigliate