Trump versione Molestatore diventa una maschera di Halloween



Trump versione Molestatore

Trump versione Molestatore diventa una maschera di Halloween. Ad indossare il curioso travestimento è stata la giornalista Jemima Khan in occasione del ballo di beneficenza Unicef che si tiene ogni anno a Londra

Trump versione Molestatore diventa una maschera di Halloween. Forse lui avrebbe preferito un altro tipo di caratterizzazione associata al suo fantastico ciuffo di stoppa, ma in base alle ultime rivelazioni sulla sua vita privata, forse quella di Trump versione Molestatore è quella più azzeccata.

A concepire questo geniale travestimento è stata la giornalista Jemina Khan, che lo ha “indossato” in occasione del tradizionale ballo di beneficenza dell’Unicef che si tiene ogni anno a Londra. La giornalista ha reso il suo travestimento ancora più realistico, mascherandosi lei stessa nella moglie di Trump, Melania, e si è caricata dietro le spalle il fantoccio di Trump versione molestatore, che porta tra le mani un cartello che ricorda agli americani di votare per lui.

Questo cartello costituisce, tra l’altro, un’altra stoccata velenosa nei confronti del miliardario, che proprio pochi giorni fa aveva commesso una clamorosa gaffe durante in comizio: alla fine del discorso aveva voluto ricordare agli elettori la data fatidica, ma aveva collocato l’election day avanti di 20 giorni. E infatti il cartello in mano al fantoccio di Trump versione Molestatore riporta proprio la data sbagliata detta da lui, quella del 28 novembre.

Insomma: Donald Trump raccontato in breve e in una sola volta. Complimenti a Jemina Khan, donna geniale!

Leggi anche