UE: in caso di referendum solo il 44% in Italia voterebbe per restare

Europee 2019

Quella italiana è la percentuale più bassa dell’intera Europa. La media dell’UE è del 66%. Si prospettano fuochi alle Europee

Italexit. Così lo chiamerebbero in tutto il mondo, sulla falsa riga dell’atto che ha già visto protagonista il Regno Unito. In caso di referendum, infatti, solo il 44% degli italiani voterebbe per restare nell’UE. Il dato è il peggiore tra quelli registrati nei 28 Paesi membri da un sondaggio Eurobarometro, secondo cui la media europea dei cittadini orientati al “remain” è del 66%.

Ad oggi, anche la percentuale degli indecisi, tra gli italiani, è la più alta in assoluto: 32%. Quella dei tendenti all’Italexit tocca il 24%, inferiore solo al 35% dei britannici, ma a pari merito con i cechi. Il 65% degli abitanti della Penisola, però, si dichiara favorevole all’Euro. Un particolare controsenso che getta tante ombre sull’effettiva idea dei cittadini italiani.

Per l’imminente campagna elettorale per le Elezioni Europee, per l’UE la priorità sarebbe l’immigrazione (50%), seguita dall’economia (47%) e dalla disoccupazione giovanile (47%), mentre la lotta al terrorismo scende al quarto posto con il 44%.
Risultato analogo anche in Italia, anche se l’immigrazione raggiunge vette decisamente più alte (71%). Seguono, a ruota, l’economia (62%) e la disoccupazione giovanile (59%).