29 Dicembre 2021 - 16:18

I vaccinati vanno in quarantena? La decisione del Cts

Coronavirus quarantena

Cosa fare se, da vaccinato, entro in contatto con un positivo al Covid-19? La direzione del Comitato Tecnico Scientifico è chiara

Un vaccinato con dose booster che entra in contatto con un soggetto positivo al Covid-19 non deve fare la quarantena, ma tuttavia continuare ad attenersi alle principali norme di contagio e indossare una mascherina FFP2 per una settimana.

Tale misura, però, secondo quanto emerge dalla riunione odierna del Comitato Tecnico Scientifico, non riguarderebbe tutti i vaccinati con dose booster ma solo quelli impiegati in servizi giudicati essenziali, in primis ed evidentemente gli operatori sanitari.

Si resta in attesa di ulteriori conferme, tuttavia sul tavolo del Cts ci sono ancora due dossier caldi: la gestione della quarantena nelle scuole (l’idea è ricorrere alla Dad per tutta la classe già con un solo positivo) e l’ampliamento dell’obbligo vaccinale ad altre categorie professionali oltre a quelle per cui già è previsto: personale sanitario, personale scolastico e forze dell’ordine.

E un vaccinato con dose booster impiegato in servizi non essenziali (ad operare una distinzione contribuiranno certamente i codici Ateco delle attività stesse) deve fare la quarantena qualora entrasse in contatto con un positivo? Certezze su questo fronte ancora non ne sono emerse, l’idea è di stabilire un isolamento di cinque giorni. La quarantena per i non vaccinati rimarrebbe invece di dieci giorni.