L’uragano Dorian continua la sua furia: migliaia i dispersi, in crescita il numero delle vittime



uragano dorian
immagine da pixabay

L’uragano Dorian, dopo aver fatto strage nelle Bahamas e creato notevoli disagi in Nord Carolina, si dirige verso il Canada. Centinaia le vittime

L’uragano Dorian continua il suo viaggio della distruzione, ma verso il New England, in  Canada. Fortunatamente la furia dei primi giorni si è attenuata, tanto che è stato declassato alla categoria 1. All’inizio della sua corsa è arrivato a colpire l’arcipelago delle Bahamas con potenza 5, distruggendo tutto e creando seri disagi e criticità. Per ora le sue vittime sono 43, ma il numero continuerà a salire nelle prossime ore.

Sul sito “Dorian People Search Bahamas”, creato per cercare informazioni sui dispersi, gli iscritti sono 6600. La fondatrice del sito, Vanessa Pritchard Ansell, ha spiegato: “Ho creato questo sito perché mi sono resa conto che c’era bisogno di un ritrovo dove le persone potessero chiedere se qualcuno avesse visto o sentito parlare dei loro cari”. Le Nazioni Unite hanno anche allertato che oltre 70000 persone hanno bisogno di auto immediato, specialmente sulle isole Isole Abaco e Grand Bahama. I soccorsi intanto continuano le operazioni di salvataggio dei superstiti.

Dopo le Bahamas, Dorian si è diretto verso lo stato della Carolina, generando il caos sull’isola di Ocracoke, al largo della costa. Qui ha inondato le strade, sommerso le case e lasciato l’isola senza elettricità. Fortunatamente non sono stati riportati gravi danni e con grande sollievo il governatore dello stato Roy Cooper, durante la conferenza stampa, ha tranquillizzato tutti. L’unico grande disagio resta per l’elettricità.

Leggi anche