Vasco Modena Park, tutto quello che c’è da sapere sul concerto evento



Modena Park

Vasco Rossi festeggerà 40 anni di carriera nella sua Modena, con un concerto evento già entrato nella storia. Ecco tutto ciò che c’è da sapere per chi sarà a Modena e per chi nutre la speranza di assistere comunque al grande concerto

Al Modena Park andrà in scena uno dei concerti più importanti della scena nazionale e non solo, il concerto celebrativo della straordinaria carriera di Vasco Rossi. Sembra infatti che le 220.000 persone che hanno acquistato tutti i biglietti disponibili in poche ore possano battere numerosi record europei e mondiali. Il primo record abbattuto è quello europeo con i circa 200.000 biglietti venduti da VIVATICKET, mai in europa erano stati venduti così tanti biglietti in così poco tempo. Dopo l’Europa, Vasco Rossi si appresta ad infrangere anche il record mondiale, fin ora in possesso degli a-ah a Rio De Janeiro nel 1991, avendo venduto i restanti 20.000 biglietti in meno di un’ora.
Questi grandi numeri sono stati possibili anche grazie alla lotta al bagarinaggio on-line di cui Vasco è uno dei pionieri, grazie alla collaborazione con VIVATICKET che ha permesso la realizzazione di biglietti rintracciabili dalla SIAE.

Ma tutti i fan di Vasco che non sono riusciti ad acquistare il biglietto per questo straordinario evento non devono disperare, infatti è notizia dell’ultima ora che il concerto verrà trasmesso in diretta in 140 cinema distribuiti in tutta la nazione. 

Per un concerto di questa portata però sono importantissime le informazioni relative alla viabilità. Per chi arriverà in auto ci saranno 46.000 posti auto e non ci saranno navette, autobus o taxi, l’unico modo per raggiungere il Modena Park è attraverso dei percorsi prestabiliti. Per chi arriva in treno (sono stati predisposti numerosi treni regionali, anche notturni) il Parco E. Ferrari è facilmente raggiungibile a piedi, la stazione dista infatti appena un chilometro. Modena si prepara ad accogliere tutti i fan di Vasco Rossi anche grazie ad un grande sforzo organizzativo del comune, sono infatti in costruzione grandi zone d’ombra, un campo calcio, campi da beach volley e volley, una mongolfiera e una mega ruota panoramica oltre ai ristoranti ed a numerosi parchi gioco per bambini ed area relax.

Ma lo sforzo principale dell’amministrazione comunale e dell’entourage di Vasco Rossi sarà rivolto soprattutto alla sicurezza, tutta la città sarà infatti blindata, con forti limitazioni nell’area a ridosso del parco, tanto che il 1 luglio sarà possibile spostarsi solo a piedi. Verrà inoltre messa a disposizione un’app scaricabile gratuitamente che invierà notifiche push per tutte le informazioni utili. Le prime notizie diffuse dalla pagina ufficiale  di Vasco parlano di: barriere jersey di protezione per delimitare le aree off limits, 55 telecamere con riconoscimento facciale a 1 km che vigileranno h24 a 360° e 5500 addetti alla sicurezza, il 1 luglio saranno inoltre 1200 gli addetti dislocati nei punti nevralgici.

Ma torniamo al concerto vero e proprio, la scenografia, definita “spaziale” da Vasco è stata ideata da Gio’ Forma, e sarà super tecnologica, interamente in ferro e spettacolare, grazie alle luci e agli effetti ideati da Giovanni Pinna. Verranno istallati 5 schermi per coprire 1500 metri quadri, uno centrale e 4 disposti ai lati del palco. Le torri di ritardo del suono saranno 29 per permettere a chiunque nel parco di ascoltare il concerto come sotto palco.

Vasco si esibirà per circa 3 ore, ripercorrendo la sua straordinaria carriera con almeno 40 brani, dai suoi grandi classici a sorprese inaspettate per tutti i suoi fan, vecchi e nuovi.

 

Leggi anche