Venezia, artista si esibisce in Piazza San Marco: 10mila euro di multa



piazza san marco
Venezia

Rischia 10mila euro di multa l’autore della performance in Piazza San Marco, Venezia. Un artista ecuadoriano ha provato ad esibirsi nonostante il divieto

Manuel Carrión Hurtado ha provato a esibirsi a Venezia nonostante il divieto della questura. La notizia arriva dal Corriere della Sera.

La provocazione dell’artista ecuadoriano, esibitosi mercoledì pomeriggio, ora rischia di essere multata con 10mila euro di sanzione.

L’autore, all’ombra del campanile di piazza San Marco, ha portato avanti un’iniziativa «a sostegno della pace» che aveva annunciato sui social ma che il questore di Venezia gli ha rifiutato per il divieto di organizzare manifestazioni in pubblico.

Una provocazione, la sua, con urla lanciate verso gli agenti che solo pochi giorni prima l’avevano sanzionato. «Tre giorni fa – racconta l’artista – stavo facendo yoga qui e sono stato accerchiato dalle forze dell’ordine che mi hanno dato anche una multa per aver dato da mangiare ai colombi».

Gli agenti gli hanno intimato di andarsene, lui si è seduto a terra, ha provato la verticale, ha saltato la corda, ha urlato contro l’amico e i poliziotti e offerto più volte mangime a colombi e gabbiani.

Con rabbia ha poi riversato a terra il contenuto del carrello che si era portato appresso, davanti agli occhi increduli dei passanti.

Dopo circa un’ora e mezza di «esibizione» dove non si è risparmiato anche un diverbio con un residente che lo ha invitato a raccogliere tutte le cianfrusaglie, l’artista si è calmato e si è messo a raccogliere le proprie cose. «Questa non è la performance che volevo fare e, a modo mio, anche così, sto cercando di chiedere scusa».

Hurtado pagherà almeno 2mila euro per aver sporcato la piazza di Venezia, questi potrebbero arrivare a 10mila se tra gli oggetti a terra c’erano oggetti pericolosi o velenosi, come ad esempio le batterie. Inoltre, la denuncia per aver trasgredito al divieto del questore.

Leggi anche