Arena di Verona: assistere a un concerto diventerà un lusso?

MusicaArena di Verona: assistere a un concerto diventerà un lusso?

Nell’attesa di scoprire come si svolgeranno i concerti all’Arena di Verona, ecco alcune perplessità sorte in questi giorni di trepida attesa

Sta per riaccendersi la musica dal vivo all’interno della cornice dell’Arena di Verona ma, ci sono tanti dubbi e perplessità riguardo i concerti che apriranno la stagione estiva. Il primo concerto-evento che si terrà sarà a Verona sarà quello del trio Il Volo, il 5 giugno, che omaggerà il Maestro Ennio Morricone mentre il 6, il 7 e l’8 giugno ci saranno tre live di Emma che recupererà il concerto-evento previsto il 25 maggio 2020.

Friends & Partners ha comunicato che, entro il 2 maggio, verranno rese note tutte le direttive per poter accedere in sicurezza al concerto di Emma all’interno dell’Arena ma, nel frattempo, sono tante le domande che gli spettatori si stanno ponendo in questi giorni di trepida attesa. La questione “tampone” – che dovrà essere effettuato entro le 48/72 ore – è molto importante perché, per una famiglia, ci sarebbero spese particolarmente onerose da sostenere siccome i giovani difficilmente saranno vaccinati. La domanda che sorge spontanea è la seguente: chi parteciperà a questi eventi, potrà effettuare un test molecolare o antigenico gratuitamente?

Tariffe folli

Le spese totali tra biglietto, tampone, trasposto ed eventuale alloggio, potrebbero sfiorare cifre esorbitanti. Infatti, una nostra lettrice, che ha precedentemente acquistato il biglietto per partecipare ad uno dei concerti che si terrà all’Arena di Verona, ci ha segnalato le “tariffe folli” (circa 400 euro a/r la tratta Bari –  Verona ndr) che alcune compagnie di trasporto offrono nei giorni in cui ci saranno i concerti de Il Volo e di Emma. In questo caso, si tratta di un vero e proprio disincentivo per chi vorrà spostarsi in quei giorni.

Il prossimo mese sarà cruciale per le compagnie di trasporti che sperano in un ritorno alla (quasi) normalità. Dopo aver letto i prezzi esorbitanti, tornare ad assistere ad un concerto potrebbe essere un lusso riservato a pochi. Se i prezzi non caleranno, quante persone dovranno rinunciare? L’Arena si troverebbe ancora più vuota di quanto non lo sia già a causa delle restrizioni che permetteranno agli organizzatori di riempire la location solo fino al 50%. Una vera e propria discriminazione che lascerebbe a casa chi non si trova in una posizione economica vantaggiosa.

Fino a data sconosciuta, il coprifuoco rimarrà alle 22.00 anche se, in questi giorni, si parla di un allungamento fino alle 23. Le domande, frequenti e lecite che ci sono arrivate, riguardano il ritorno alle proprie abitazioni. In caso di controllo da parte delle forze dell’ordine, basterà mostrare il biglietto d’accesso per giustificare lo spostamento oltre le 22.00?

Non vediamo l’ora di ascoltare un concerto dal vivo perché non c’è streaming che tenga in quanto all’emozione trasmessa da una cornice così unica e speciale come quella dell’Arena di Verona. Con la speranza che tutti i dubbi vengano cancellati, auguro un forte in bocca al lupo agli organizzatori, altri artisti e a tutti coloro che avranno la possibilità (e fortuna) di assistere ai live all’Arena di Verona.

Lucia Romaniello
Intuitiva, tenace, energica e sincera. Amo profondamente la musica perché, come direbbe un grande Maestro, ci insegna la cosa più importante: ascoltare. Frequento il DAMS all'Università degli Studi di Salerno e sono una grande sognatrice.

Covid-19

Italia
87,285
Totale di casi attivi
Updated on 1 August 2021 - 01:05 01:05