ATAC, urne aperte per il referendum a Roma



ATAC

Fino alle 20, a Roma i seggi saranno aperti per una votazione consultiva sull’ATAC. Si decide sulla liberalizzazione dei trasporti

Urne aperte. Oggi, a Roma, fino alle 20, si voterà per un referendum consultivo sulla messa a gara del trasporto pubblico di Roma, riguardante l’ATAC. Il voto è stato promosso ed è iniziativa dei Radicali.

Sono circa 2,4 milioni i romani che potranno recarsi ai seggi per votare al referendum. All’elettore verranno sottoposte due domande. La prima sull’affidamento dei servizi di trasporto tramite gare pubbliche. L’altra, invece, sulla possibilità di creare nuovi servizi di trasporto collettivo non di linea con app o a richiesta.

La consultazione è stata promossa dal comitato “Sì Mobilitiamo Roma“, Radicali Italia e Radicali Roma. Saranno chiamati al voto 2.367.638 cittadini, tutti a votare per l’ATAC. Per raggiungere il quorum devono recarsi alle urne un terzo degli aventi diritto, ovvero circa 789 mila votanti.

Per il sì, si sono schierati il PD, FI e gli industriali di Unindustria. Il no al referendum sarà invece scelto dai sindacati, LeU-SI, la Lega e il M5S. Questi ultimi vorrebbero optare per il risanamento dell’azienda attraverso il concordato preventivo. Ed è proprio per questo che il referendum odierno costituisce una nuova sfida per la maggioranza di Virginia Raggi. Lo spoglio inizierà subito dopo le 20.

Leggi anche