2 Gennaio 2022 - 08:21

ATP Cup, il ciclone-Sinner si abbatte su Purcell. Italia avanti, ora Berrettini

Sinner, Italia, Davis Cup

Dura appena un’ora l’esordio stagionale di Jannik Sinner: Purcell viene sconfitto nettamente e l’Italia parte bene nell’ATP Cup

Il 2022 di Jannik Sinner si apre nel migliore dei modi. All’esordio stagionale e nell’ATP Cup, l’altoatesino vince il primo match, superando l’australiano Max Purcell e permettendo all’Italia di andare sull’1-0. A breve toccherà a Matteo Berrettini, al rientro dopo l’infortunio, per provare a chiudere la pratica Australia contro Alex De Minaur.

No-match

Non c’è praticamente storia tra Jannik Sinner e Max Purcell nella prima sfida tra Italia ed Australia. Il numero 10 del Ranking non si fa distrarre dal cambio di avversario in corsa (Duckworth ha rinunciato per un problema all’anca) e mostra immediatamente sprazzi di buon tennis.

La partita dura poco più di un’ora perché il tennista azzurro mette il turbo fin da subito, chiudendo 6-1 il primo set dopo appena 29 minuti di gioco. Il classe 2001 conquista ben 9 game consecutivi a cavallo dei due parziali, arrivando addirittura sul 4-0 a proprio favore nel secondo set, prima di incepparsi parzialmente perdendo un break di vantaggio e permettendo a Purcell di tornare sotto 3-4. Il pubblico di fede australiana prova a spingere il proprio beniamino di casa ma Sinner non fa più regali e vola dritto verso la vittoria, chiudendo 6-3.

Un buonissimo esordio da parte del tennista altoatesino che vince la sua prima partita stagionale e permette all’Italia di andare sull’1-0 in appena 63 minuti di partita.

Ora tocca a Matteo

Dopo Sinner, sarà la volta di Matteo Berrettini, atteso al rientro in campo dopo lo sfortunato infortunio che lo costrinse al ritiro alle Nitto ATP Finals. Il numero 1 d’Italia se la vedrà contro Alex De Minaur, il miglior tennista australiano nel secondo match di giornata. Obiettivo per il romano è quello di provare a chiudere la pratica, evitando di arrivare al doppio e provando così a mettere in cassaforte il primo punto dell’ATP Cup per l’Italia.

A chiudere la prima giornata azzurra ci sarà il doppio che vedrà Fabio Fognini con Simone Bolelli (salvo sorprese) sfidare la coppia Saville-Peers. L’Italia di capitan Santopadre spera di arrivarci già con la vittoria assicurata.