24 Novembre 2017 - 18:44

Attentato: terrore in una moschea in Egitto, circa 235 le vittime

attentato

Attentato terroristico nei pressi di Bir El Abd: bomba in una moschea e spari sui fedeli in fuga

Ancora una volta il Sinai è scenario di terrore.  Il luogo in cui si è consumato il terribile attentato è una moschea situata nel nord del Sinai, a Rawda, in una località tra Bir Alabed e Al Arish.

Secondo quanto riferito dalla tv di Stato egiziana le vittime sarebbero circa 235 e oltre 100 i feriti.

L’attentato ha avuto luogo durante la preghiera del venerdì. E’ stata piazzata una bomba all’interno della moschea ed è stato aperto il fuoco sui fedeli che tentavano la fuga dopo l’esplosione.

Dopo aver piazzato l’ordigno nel luogo di culto, un commando armato aspettava i fedeli in fuga. Quando coloro che erano sopravvissuti all’esplosione sono corsi fuori la moschea, sono stati sorpresi dagli attentatori i quali hanno aperto il fuoco non lasciando loro nessuno scampo.

Secondo quanto riferito dai testimoni, gli attentatori, hanno aperto il fuoco anche sulle ambulanze che tentavano di trasportare i feriti in ospedale. Gli ospedali del nord del Sinai sono in Stato di emergenza, in modo particolare quelli della zona di Bir Abed.

Il presidente Egiziano al riguardo ha affermato: “Ci vendicheremo, le forze armate risponderanno con forza brutale. Questo attentato non fa altro che renderci più solidi, più forti e più uniti nella nostra lotta contro il terrorismo. La tristezza e il dolore che provano ora gli egiziani non sarà vano, da qui troveranno la forza per combattere l’estremismo