Australian Open, Berrettini
Foto: YT US Open

Il tennista romano si sbarazza in 4 set di Machac e vola al terzo turno. Sonego out contro Lopez, Fognini batte Caruso al tiebreak del 5° set

Per Matteo Berrettini si spalancano, per la prima volta nella sua carriera, le porte del terzo turno degli Australian Open. Il tennista romano si è sbarazzato in 4 set del ceco Tomas Machac, 20 anni e numero 199 del mondo, per 6-3 6-2 4-6 6-3. Match che Berrettini ha saputo indirizzare bene sfruttando la maggiore esperienza, aprendosi il campo, e puntando tutto sull’accoppiata servizio-dritto.

Per il top 10 azzurro l’incontro poteva finire prima, ma durante il terzo ha commesso vari errori che hanno favorito il gioco di Machac che è riuscito a portarlo al quarto set. Quarto set in cui Berrettini è tornato a predominare nelle giocate e ha chiuso agevolmente con un 6-3. Ora ad aspettarlo al terzo turno (in programma sabato) c’è il russo Karen Khachanov che ha vinto per 6-2 6-4 6-4 contro Berankis.

Al terzo azzurro ci sarà anche Fabio Fognini che batte nel derby azzurro Salvatore Caruso. Match che è si è rivelato essere una vera e propria battaglia tra i due tennisti azzurri che si è chiusa al super tie break del quinto set dopo quasi 3 ore e mezza di gioco con il risultato di 6-4, 2-6, 6-2, 3-6, 7-6 (14-12). A partita finita anche screzi tra i due, a rovinare il grande spettacolo messo in campo.

Grande occasione sprecata invece per Sonego che dopo aver conquistato i primi due set, ha ceduto al 39enne spagnolo Feliciano Lopez che si è aggiudicato la sfida per 5-7 3-6 6-3 7-5 6-4 in 3 ore e 18 minuti.