camp nou, barcellona
Diritti riservati Zon

Riportare le persone allo stadio per una giusta causa: la Generalitat catalana vede il Campo Nou come luogo ideale per la vaccinazione di massa

L’indiscrezione arriva direttamente dalla Spagna e potrebbe rappresentare una prima volta per il mondo dello sport: il Nou Camp di Barcellona sarebbe stato designato come centro di vaccinazione di massa contro il Covid-19.

Il Dipartimento della Salute della Generalitat catalana ha identificato l’impianto sportivo del club blaugrana come luogo ideale per accogliere un gran numero di persone in sicurezza: la casa del Barca, infatti, possiede spazi ampi, accessi numerosi e un parcheggio dalla capienza ottimale.

La notizia è stata lanciata su “Onze” a TV3 e appare come una possibilità concreta: chiuso al pubblico dall’inizio della pandemia dello scorso marzo, il Nou Camp potrebbe riaprire proprio per sferrare un colpo decisivo al Covid-19.

L’autorizzazione finale dovrà essere concessa dal neo-eletto presidente del club catalano e, con ogni probabilità, l’inizio delle vaccinazioni di massa avverrà a partire dai mesi di aprile-maggio.

Un impegno importante da parte del Barcellona per permettere alla Catalogna di contenere il contagio del virus, particolarmente diffuso nella regione.