Berlusconi ricoverato per scompenso cardiaco



berlusconi

Berlusconi ricoverato nella giornata di ieri per scompenso cardiaco. L’ex premier si trova all’ospedale San Raffaele di Milano

AGGIORNAMENTO 09/06/2016 ORE 17:30 – In merito alle condizioni di Berlusconi si è espresso Alberto Zangrillo, Direttore dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Generale presso il San Raffaele di Milano:

“Domenica Silvio Berlusconi ha manifestato i segnali di un chiaro scompenso cardiaco. Dopo aver votato a Roma, ci ha raggiunto a Milano. Da allora una serie di accertamenti, che ci hanno permesso di individuare una patologia della valvola aortica. In questi casi si interviene con la sostituzione della valvola aortica con una valvola di tipo biologico. Tra intervento e riabilitazione, ci auguriamo che entro un mese, il presidente potrà tornare a casa”.

Silvio Berlusconi è stato ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano per uno scompenso cardiaco.

L’ex premier è stato ricoverato ieri in via precauzionale al San Raffaele dopo un lieve scompenso di tipo cardiaco.

«Niente di grave», assicurano i suoi più stretti collaboratori: lo considerano un episodio destinato a rientrare.

L’ex presidente del Consiglio, che compirà a settembre 80 anni, si è molto affaticato sul finire della campagna elettorale e già domenica sera aveva avvertito qualche segno di stanchezza.

Leggi anche