Bruxelles, arrestato Salah, attentatore di Parigi

AttualitàBruxelles, arrestato Salah, attentatore di Parigi

Salah Abdeslam, primo fra i ricercati per la strage di Parigi, è stato arrestato a Bruxelles.

[ads1]

In seguito a una breve sparatoria fra terroristi e polizia, Salah Abdeslam è stato ferito a una gamba e arrestato, insieme al suo complice, in un appartamento di Malenbeek, quartiere di Bruxelles. I due criminali si sarebbero rinchiusi nell’abitazione nella rue des Quatre Vents nel tentativo di sfuggire agli agenti, mentre è ancora in corso un’altra perquisizione nella vicina rue Delaunoy. Si tratta di operazioni complesse, il cui completamento richiederà molto tempo, dal momeBruxellesnto che vi sarebbe l’ipotesi di un terzo complice nella lista dei terroristi. In una sola giornata, a Bruxelles sono state effettuate ben quattro grandi perquisizioni: la stessa zona Malenbeek è stata chiusa dagli agenti per impedire eventuali vie di fuga.

La pista che avrebbe condotto all’arresto di Salah è riconducibile alle impronte digitali ritrovate nell’appartamento a Forest, seguite ad altre reperite durante l’ennesima perquisizione in una zona diversa, ovvero Scharebeek, luogo nel quale sono state rinvenute anche tracce di esplosivo.

Non appena la notizia è stata confermata dalle autorità, il segretario di stato belga Theo Francken ha annunciato l’arresto del terrorista pubblicamente su Twitter. L’arresto del pericoloso terrorista è l’obiettivo che le forze di polizia si prefiggevano di raggiungere a partire dai tragici avvenimenti riguardanti la strage di Parigi, eccidio durante il quale i criminali, nonché esecutori di primo piano, sono fuggiti impuniti dal capoluogo parigino. Da quel momento, le ricerche delle forze francesi e belga non hanno avuto fine, compiendo una serie di innumerevoli arresti e fermando migliaia di obiettivi sospetti.

Questo scacco matto può forse calmierare, almeno temporaneamente, la sete di giustizia dei cittadini francesi, ma non può tuttavia risolvere due questioni, le quali restano ancora aperte e irrisolte: 1) il mistero sui reali mandanti della strage di Parigi 2) una scia di episodi terroristici, la quale potrebbe proseguire ancora per un periodo dall’ indeterminata e drammatica lunghezza.

[ads2]

Redazione ZONhttps://zon.it
I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

Covid-19

Italia
58,752
Totale di casi attivi
Updated on 23 July 2021 - 19:49 19:49