Calhanoglu vs Milan, chi ha ragione? La reazione social

SportCalhanoglu vs Milan, chi ha ragione? La reazione social

L’affondo dell’Inter su Calhanoglu ha diviso i social. Tra i #NoToChalanoglu e messaggi di apprezzamento: tutti contro tutti

Le solite reazioni dal magico mondo social non sono tardate ad arrivare: Calhanoglu sì, no o forse. Il web si è diviso tra chi vorrebbe puntare sul turco e chi invece non vuole sentirne proprio parlare. Il classico giudizio all’italiana nel giudicare un calciatore prima del suo operato, prima che metta piede in campo. Un vero miscuglio tra maglie, con alcuni interisti e milanisti coalizzati a non aprire le porte al centrocampista mentre altri più fiduciosi della propria dirigenza. Ma se i tifosi del Diavolo hanno una miriade di ragione per tutelare il club, è diversa la situazione in casa Inter.

Non sarebbe il primo cambio di maglia tra le due squadre milanesi, ce ne sono stati tanti, alcuni storici come Pirlo e Seedorf, ma in quel caso mittente e destinatario erano inversi. A destra del ring social si schierano i #NoToCalhanoglu, quelli disinteressati, gli allenatori da divano che si divertono a creare slogan.

Dalla parte sinistra del ring ci sono quelli più ragionevoli, che cercano di utilizzare il cervello e non la pancia, ma che non è detto abbiano ragione. Provano ad analizzare cercando i pro e i contro di una trattativa. Potrebbero passare per “aziendalisti”, quelli a cui va bene tutto, mentre in realtà cercano solo di dare una risposta a delle scelte societarie.

Difficile scegliere da che parte stare, è un incontro molto equilibrato, per ora al tappeto c’è solo Calhanoglu, forse.

(Qui la notizia di mercato)

Antonio Salomone
Antonio Salomone, giovane ragazzo del 1997 che cerca di fare della sua passione un lavoro. Amante di tutto ciò che rotola, aspirante giornalista sportivo. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Covid-19

Italia
62,523
Totale di casi attivi
Updated on 25 July 2021 - 10:52 10:52