Caro Allegri, dove è finito il calcio semplice?

Prima PaginaCaro Allegri, dove è finito il calcio semplice?

Una Juventus confusa e figlia dei tanti dubbi di Allegri, ancora in cerca dell’equilibrio. Giocatori fuori posizione e scelte discutibili. In attesa del vero Max

Una lettera a Max Allegri

Caro Allegri ti scrivo, perché ti vedo confuso un po’ e siccome sei molto lontano con rispetto ti scriverò. Siamo solo all’inizio, capiamoci, ci hai abituato a grandi rimonte e ci aspettiamo un ritorno della Juventus, così come il suo. “Il calcio è semplice, inutile complicarsi la vita” – partiamo da questo. Contro l’Empoli non si è visto il Max fautore di questo calcio, si è un po’ complicato la vita da solo.

Tanti giocatori fuori posizione: un terzino a centrocampo, un centrocampista in attacco e due giocatori uguali sulla stessa fascia. Parliamo di Danilo, McKennie ed ovviamente Chiesa, schierato dalla metà del primo tempo sullo stesso lato di Cuadrado, costringendo il colombiano ad arretrare il suo raggio d’azione.

Fissiamo un punto: le colpe sono da dividere, ma da lei ci aspettiamo sicuramente di più. Kulusevski schierato sulla sinistra e dopo Bernardeschi è un cambio figlio del caos, così come De Sciglio per Cuadrado o la sostituzione di Chiesa (sì, era stremato), per “difendere una sconfitta”. Tutto questo fa parte di quello che lei definisce il “caos della sperimentazione”. Tutti ricordano il 4-2-3-1 del 2017 che le svoltò la stagione fino a raggiungere la finale di Champions League a Cardiff.

La qualità di certo non manca a questa rosa per emularlo, in attesa di un ultimo colpo a centrocampo. Lei è più bravo di tutti noi e aspettiamo che muova le pedine come il più bravo giocatori di scacchi, ma per ora sono tutte a terra capovolte.

Come potrebbe giocare la Juventus nel “calcio semplice” di Allegri

(4-2-3-1): Szczesny, Cuadrado (Danilo), De Ligt, Chiellini (Bonucci), Alex Sandro, Locatelli, Arthur (Bentancur, Rabiot), Kulusevski, Dybala, Chiesa, Morata (Kean)

Ognuno nella sua posizione con tutta la qualità in mezzo al campo. Ali e piede invertito per favorire le discese di Cuadrado con Kulusevski dentro il campo e Chiesa a spingere sul versante opposto. Dybala dietro la punta nel 4-2-3-1 ce lo ricordiamo tutti. Le soluzione per vederlo ci sono, ora tocca ad Allegri.

Antonio Salomone
Scrivo per amore dello sport o seguo lo sport per l'amore della scrittura? Entrambe le cose. (Quasi) giornalista pubblicista. Tra le poche cose ho una Laurea in Scienze della Comunicazione e un Master in Giornalismo Sportivo. Amo approfondire ed essere un testimone della realtà.

Covid-19

Italia
105,083
Totale di casi attivi
Updated on 24 September 2021 - 11:07 11:07