Continua l’emergenza maltempo, finora pochi disagi



emergenza maltempo

Emergenza maltempo: nonostante le forti nevicate, per ora pochi disagi in questi giorni sulla rete stradale di competenza Anas

Continua l’emergenza maltempo sull’intera penisola e secondo l’ultimo bollettino della Protezione Civile si prevedono, dal  tardo pomeriggio di oggi e per le successive 24-36 ore, temporali e precipitazioni nevose su Veneto, Emilia-Romagna, Marche, Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise e Puglia, in estensione dalla prossima notte su Basilicata, Calabria e Sicilia.

L’emergenza maltempo degli ultimi giorni ha interessato anche le principali arterie stradali e autostradali della rete Anas di 25 mila km, ma non sono state segnalate particolari criticità o blocchi di lunga durata della circolazione. Qualche problema è stato causato solo dai mezzi pesanti incolonnati o intraversati perché sprovvisti di catene sui tratti stradali particolarmente innevati.

emergenza maltempo

Complessivamente, su tutta la rete, l’Anas ha mobilitato oltre 2300 persone (tra operatori, tecnico di esercizio impegnato su strada e nelle sale operative) e circa 1300 mezzi, impegnati 24 ore su 24 per far fronte all’emergenza maltempo.

Le attività di prevenzione e di gestione della circolazione con le operazioni di filtraggio o di fermo dei mezzi pesanti nelle aree predefinite, operate d’intesa con Polizia Stradale e Prefetture, hanno consentito di limitare i disagi e soprattutto di evitare situazioni di pericolo per gli utenti.

Sull’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria la neve e le grandinate sono state intense soprattutto sul tratto calabro-lucano tra Lagonegro, Lauria, Campotenese e Morano ed è stato necessario deviare i mezzi pesanti su percorsi alternativi, in particolare quelli sprovvisti di catene.

L’Anas raccomanda agli automobilisti prudenza nella guida e ricorda l’obbligo di catene o pneumatici da neve fino al 31 marzo 2015.

L’evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web http://www.stradeanas.it/traffico oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all’applicazione “VAI Anas Plus”, disponibile gratuitamente. Gli utenti hanno poi a disposizione il numero 841-148 per informazioni sull’intera rete Anas.

Leggi anche