Ecco che dopo ben 5 anni di assenza viene rivelato all’E3 2018 il primo trailer di Cyberpunk 2077, la nuova IP di casa CD Projekt Red nota per aver dato vita alla saga videoludica di The Witcher

Si sa ancora ben poco su Cyberpunk 2077 ma già l’hype è a livelli altissimi. Dopo varie voci di corridoio e frecciatine pubblicate sul profilo Twitter di CD Projekt Red ecco che finalmente vediamo in azione con un trailer uno dei giochi più attesi dell’ultimo decennio.

Cyberpunk 2077 nasce proprio dal gioco di ruolo chiamato anch’esso Cyberpunk 2020 ed a giudicare da quanto visto, saremo probabilmente davanti ad uno dei giochi tecnologicamente più impressionanti mai visti fino ad ora, secondo forse soltanto a quanto visto fino ad ora con The Last of Us: Part II. In realtà stiamo confrontando giochi nettamente diversi, in quanto il primo sarà un gioco con meccaniche free roaming che offrirà una libertà d’azione mai vista prima (probabilmente supererà anche quanto visto in giochi come Grand Theft Auto 5 o Skyrim) mentre col secondo stiamo parlando di un gioco ben più lineare e basato molto più sullo storytelling che sulla libertà d’azione.

Ciò che sappiamo sul gioco è che impersoneremo un abitante di Night City che dovrà cercare di sopravvivere in un mondo governato da persone avide e violente in cui la tecnologia la fa da padrona e nel quale gli abitanti abusano di innesti cibernetici (un pò come quanto visto su Deus Ex) per fare strage di cittadini e nel quale gli altri abitanti fanno uso di uno strumento chiamato “braindance” che permette all’utilizzatore di vivere esperienze di altre persone..

Dalle notizie avute post-E3 2018, veniamo a conoscenza del fatto che il gioco sarà giocato in prima persona con meccaniche che possono ricordare un’altra grande saga purtroppo passata in secondo piano, ovvero quella di Deus Ex, appunto.

Appena rilasciata questa dichiarazione, molti utenti si sono dati alla disperazione rilasciando vari commenti non proprio positivi su questa scelta del team di sviluppo a causa di vari motivi, come ad esempio il timore che il gioco prenda una piega un pò troppo da FPS avvicinandosi a giochi ben più commerciali come i vari Call of Duty o Battlefield mentre invece altri si chiedono ancora come mai questo cambiamento radicale nello stile di sviluppo in quanto CD Projekt Red è riuscita a tirar fuori giochi favolosi come The Witcher 3: Wild Hunt che ha riscosso un successo clamoroso venendo eletto come Game of The Year 2015.

Vari sono i punti affrontati dagli utenti e ancora di più saranno sicuramente quelli su cui si basano le scelte della casa polacca ma sicuramente nulla è lasciata al caso. Ad ogni modo, il prossimo appuntamento con Cyberpunk 2077 sarà alla Gamescom 2018 che si terrà dal 21 al 25 agosto 2018 quindi non ci resta che attendere e sperare in un video gameplay.