basket
Pixabay

Alessio Allegri, 37 anni, muore dopo un malore in campo durante una partita di basket. Giocava con la Osl Garbagnate, ed era anche allenatore e istruttore

Dramma nel mondo del basket: Alessio Allegri 37enne della Osl Garbagnate muore durante una partita per un malore. La tragedia domenica sera sul campo a Rho durante una partita contro la squadra bergamasca “La Torre di Torre Boldone”.

Mentre si stava giocando il primo tempo del match, Alessio soprannominato “Koeman” per il suo modo di giocare che ricordava l’ex difensore olandese per la grande tecnica il carattere battagliero, si è accasciato al suolo. Rianimato sul posto, inizialmente sembra essersi ripreso ma poi le condizioni sono subito pegggiorate.

Molto conosciuto e amato nel mondo del basket regionale locale, Alessio era anche istruttore e allenatore. Destino tragico: sarebbe diventato papà tra poco.

Grande sconforto per la comunità di cui Alessio era acceso rappresentante per la voglia di far imparare ai ragazzi lo sport che più amava. In un post su Facebook un suo amico gli dedica queste bellissime parole:

“Alessio, sei stato il giocatore migliore di tutti. Esempio dentro e fuori dal campo. È terribile. Prenditi cura dal cielo del bimbo che avresti conosciuto tra pochi giorni. Un abbraccio. Lasci un grande vuoto anche nel mondo del basket. Ma lasci anche un grande esempio“.