Mancini, Italia

Per Euro 2021 la Uefa è pronta ad accogliere le richieste dei ct che chiedono tutele a causa del Covid-19. Decisione che aiuta Mancini

Ormai mancano pochi mesi ad Euro 2021, la primo grande torneo per nazionali che si svolgerà durante la pandemia. Ai piani alti della Uefa però si è ancora al lavoro per limare gli ultimi dettagli delle regole che disciplineranno questa edizione storica della kermesse.

Potrebbe interessarti:

Dall’Inghilterra, il Times annuncia che l’Esecutivo della Uefa ha stabilito che sarà possibile per i commissari tecnici chiamare non più solo 23 giocatori, ma ben 26 in rosa per il torneo che inizierà a giugno. Secondo il quotidiano britannico a breve la decisione sarà ufficializzata.

Da Nyon è quindi arrivato un messaggio di supporto verso i tanti commissari tecnici, tra cui anche Mancini, che hanno chiesto maggiori tutele per via del Covid-19. Con i protocolli attuali infatti se durante Euro 2021 dovessero risultare giocatori positivi potrebbero sorgere diversi problemi sia di natura sanitaria che dal punto di vista della competizione sportiva. La decisione della Uefa potrebbe aiutare molto Roberto Mancini anche in merito ai diversi dubbi che il ct ancora ha in merito ad alcuni giocatori.

Inoltre si sta lavorando anche per evitare che il rischio sanitario si azzeri del tutto. Infattti la Uefa con la propria commissione medica, sta studiando un piano affinchè si realizzi un protocollo per garantire che Euro 2021 sia senza casi di coronavirus. Il piano, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, prevede la vaccinazione dei 600 calciatori in rosa e di tutti gli staff tecnici e federali. 

Letture Consigliate