Europee, Di Maio va all’attacco di destra e sinistra

Sicilia Di Maio
Immagine da sito ufficiale Governo

Luigi Di Maio punta i piedi e si focalizza sugli arresti avvenuti in Lombardia. Salvini, nel frattempo, attende la verità sul caso Fratus prima di parlare

Un Movimento 5 Stelle che ritorna all’attacco, in stile campagna elettorale. A porgergli l’assist, ancora una volta, sono gli ultimi arresti per corruzione, in Lombardia e non solo, riguardanti Partito Democratico e la Lega di Salvini. Infatti, Luigi Di Maio ha focalizzato l’attenzione soprattutto sulle vicende avvenute in Lombardia, riguardanti il sindaco di Legnano Gianbattista Fratus (Lega).

Sono molto preoccupato per i casi emersi in questi giorni di arresti e indagati tutti per casi di tangenti e corruzione, che hanno coinvolto sia la destra che la sinistra. C’è un’evidenza, ovvero che il sistema dei partiti continua ad essere fortemente inquinato. Spuntano tangenti ovunque, giorno dopo giorno e la scelta in vista delle Europee sembra essere sempre più chiara. Il 26 Maggio la scelta sarà tra noi e questa nuova Tangentopoli.” ha dichiarato Luigi Di Maio.

Destra e sinistra non sono mai cambiate e la scelta in vista delle prossime europee, oggi, sembra essere più chiara che mai. Il 26 Maggio la scelta sarà tra noi e questa nuova Tangentopoli. Tra noi e la corruzione. La scelta sarà tra chi non vuole tornare al passato, ma vuole guardare avanti, e chi invece fa di tutto per lasciare tutto com’è. Il Movimento 5 Stelle c’è, è vicino alla gente perbene e non molla di un solo centimetro.” ha poi concluso.

A stretto giro, è arrivata la replica da parte del Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che per ora “attende”: “Non commento le indagini. Ho fiducia nei miei uomini e nella magistratura. Spero che tutte queste indagini che si stanno aprendo si chiudano in fretta per distinguere colpevoli e innocenti.

Il Movimento 5 Stelle spinge nuovamente sull’acceleratore. In vista delle Europee.