4 Novembre 2017 - 15:00

FantaZON: i consigli per il fantacalcio in vista della 12a. giornata

fantacalcio

Torna la Serie A e torna anche il Fantacalcio: ecco i nostri giocatori consigliati, quelli da evitare e gli azzardi per la dodicesima giornata

Tempo di campionato e, in particolare, di Fantacalcio. Tante le novità in vista della giornata che sta per iniziare: la non-convocazione di Pjanic, le ansie per Immobile e Perisic, in dubbio fino all’ultimo, passando per il turn-over della Juventus e le conferme di Napoli e Roma.

Andiamo ora ad analizzare partita per partita:

Bologna – Crotone

I felsinei vogliono riscattare le tre sconfitte consecutive e per questo Donadoni si affiderà a Verdi, Di Francesco e Palacio. In particolare, l’argentino rientra dall’infortunio e senza lui sono arrivati i tre ko. Che sia il portafortuna di Donadoni? Contro il Crotone, può essere l’occasione per il riscatto di Adam Masina, finora al di sotto delle aspettative. Occhio agli inserimenti di Donsah e ai colpi di testa da angolo di Gonzalez.

Nei calabresi meglio evitare in blocco la difesa, nonostante l’exploit contro la Fiorentina. Trotta è in palla, ma è un azzardo. Mandragora e Rodhen possono portare un buon 6 a casa (ma occhio al malus).

Genoa – Sampdoria

Derby cruciale per il grifone e per Juric, all’ultima spiaggia. Il tecnico si affiderà alla velocità di Laxalt (schierabile) e in attacco all’ex-milanista Lapadula. Sia lui, che Taarabt sono consigliati con riserva. In difesa lavoro duro contro l’attacco dei doriani: meglio guardare altrove.

Momento positivo per i blucerchiati: il guardiano Silvestre è da mettere anche se nel derby c’è il rischio malus. A centrocampo tutto sulla vena positiva di Torreira, in forma strepitosa, mentre in attacco Zapata più di Quagliarella (anche se rigorista). Meglio evitare Barreto. Una sorpresa da Gaston Ramirez? Fateci un pensierino…

+++ ATTENZIONE AL RISCHIO RINVIO VISTO IL MALTEMPO NEL CAPOLUOGO LIGURE +++

Inter – Torino

Ansia in casa nerazzurra: Perisic è in forte dubbio, ma voi schieratelo ugualmente, a meno che non venga convocato. Da schierare senza pensarci Icardi e Skriniar. Borja ValeroCandreva possono regalarvi gioie, anche un +1. Meglio evitare Nagatomo, che avrà da fare contro Iago Falquè.

Proprio lo spagnolo, in gol domenica, può essere una sorpresa nei granata. Insieme a lui, i calci piazzati di Ljajic. Il Gallo Belotti è tornato: avrà due clienti difficili, Miranda e Skriniar, ma buttatelo dentro, vuole il gol. Da censura l’intero reparto arretrato.

Juventus – Benevento

Allegri ha dato delle indicazioni: Alex Sandro, Marchisio e Dybala dentro e assolutamente sono consigliati. Contro la cenerentola Benevento, sono consigliati tutti gli uomini offensivi: da Douglas Costa a Higuain, passando per Bernardeschi e Cuadrado. Occhio al turnover in difesa, i ballottaggi in mezzo e a Mandzukic, che potrebbe non partire dall’inizio. Non convocato Pjanic, mentre Szczesny sarà il titolare.

In casa Benevento, si può azzardare Ciciretti, ma solo se non avete molte alternative in mezzo al campo. Non ci sentiamo di fare altri nomi in un match proibitivo come questo.

Fiorentina – Roma

Contro la Roma in forma, sconsigliato il reparto arretrato e Simeone può soffrire la solidità di Fazio e Manolas. Benassi è in forma, potete rischiarlo. Per Thereau ci sarà il provino domani ma è un azzardo. Si a Chiesa, può essere la sorpresa dei viola.

Tre nomi per i giallorossi: El Shaarawy, Kolarov e Dzeko: I tre sono in grande forma e il bosniaco vuole tornare al gol. Valutazione positiva per Florenzi e per il ‘comandante’ Fazio. Occhio al ballottaggio De Rossi-Gonalons. Nainggolan non timbra da un po’.

Chievo – Napoli

No al reparto difensivo e gli uomini a rischio giallo, Hetemaj e Radovanovic. Birsa può essere pericoloso e Inglese vuole farsi valere davanti al suo futuro allenatore. Il “Pata” Castro può essere una sorpresa.

Negli azzurri partiamo da Reina: il portiere ha accusato un fastidio alla schiena. Dovrebbe comunque esserci ma cautelatevi. I tre d’attacco non si toccano, Hamsik non vede l’ora di raggiungere Maradona. Chiunque dovesse giocare a centrocampo, merita una chance, da Zielinski a Diawara. Infine in difesa, sì a Koulibaly. Gli altri ci convincono meno, Maggio su tutti.

Lazio – Udinese

Inzaghi si è detto fiducioso per Immobile: voi lanciatelo, ma con riserva. Sì a Milinkovic, Parolo e Luis Alberto. Bastos è il goleador in difesa, ma De Vrij non è da meno. La sorpresa può essere la conferma di Nani.

In casa friulana c’è poco da consigliare nel match contro la squadra più in forma del torneo. De Paul e i due centrali Nuytinck e Danilo possono essere degli azzardi da calcio da fermo. L’argentino è anche il rigorista dei bianconeri, mentre i due centrali sono bravi su angoli e punizioni. Occhio al ritorno di Widmer: potrebbe giocare titolare nei 4 di centrocampo. Sconsigliati gli altri.

Atalanta – Spal

Il solito dubbio: Papu si o Papu no? Gasperini ha mostrato fiducia ed eventualmente sarà titolare contro la Spal. Voi lanciatelo, sempre con riserva. Fate attenzione all’alternanza Berisha-Gollini, può essere il turno del giovane. Sì al reparto arretrato e in mezzo, in particolare a Caldara e Freuler. In avanti, Ilicic (se gioca) può essere decisivo. Fate un pensiero su Cornelius..

Negli uomini di Semplici, occhio ai piazzati di Viviani e all’ex Borriello. Quest’ultimo però rischia di fare staffetta con Paloschi, apparso più in palla. Antenucci si è sbloccato, ma contro gli orobici non sarà facile. Non danno fiducia gli altri, se non la corsa di Lazzari. Ma è un azzardo.

Cagliari – Verona

Breve lettura su questo match: squadre che rischiano e match aperto a qualsiasi tipo di risultato. Consigliamo Romulo e Pazzini da una parte, Joao Pedro, Barella e Pavoletti dall’altra. No alle difese.

Sassuolo – Milan

Neroverdi senza Berardi e che si affidano al momento positivo di Politano: non è un azzardo e può mettere in difficoltà i rossoneri. Acerbi può sfoderare una grande prestazione, Falcinelli può essere la sorpresa dopo il gol al Napoli. Per il resto c’è poco da consigliare, più da evitare.

Montella all’ultima spiaggia: sì alla grinta di Borini. Calhanoglu è imprevedibile, ma occhio ai calci piazzati. Stesso discorso per Rodriguez e Kessié, entrambi rigoristi. Bonucci ha dato segnali di ripresa con l’AEK, potete lanciarlo. Donnarumma a rischio malus ma anche buona prestazione. Ah, ovviamente, Suso dentro senza pensarci.