Figc e Lega al Governo: “Rischio collasso, aiutate il calcio”

Calcio Figc e Lega al Governo: "Rischio collasso, aiutate il calcio"

Con una lettera indirizzata al Governo, Figc e Lega chiedono aiuto per il movimento sportivo: le richieste per affrontare la perdita di 600 milioni

“Siamo a rischio collasso” scrivono la Figc e la Lega in una lettera inviata al Governo per aiutare il mondo sportivo. I vertici vogliono fare fronte alle perdite di 600 milioni nel calcio, causa Covid, e alle restanti problematiche negli altri sport.

- Advertisement -

Un appello trasversale caldeggiato anche dal Comitato 4.0 che chiede aiuto alle istituzioni: “Con il primo decreto Cura Italia lo sport era stato equiparato a un’industria produttiva. Dobbiamo continuare in questo solco. Il comparto viene alimentato dagli sforzi economici di migliaia di imprenditori che ora sono in grande difficoltà e vanno sostenuti. Abbiamo bisogno di misure di liquidità agevolata, il rinvio delle scadenze fiscali e aiuti a fondo perduto“.

Nei numeri della crisi nel mondo del calcio bisogna considerare una perdita di 200 milioni della scorsa stagione più un’altra di circa 400 prevista per l’attuale. A questi si aggiungono i deprezzamenti dei calciatori e alle mancate entrate dei botteghini, che avrebbero dovuto dare forza a molte società che ci si appoggiano.

- Advertisement -

Il Presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha chiesto a tal proposto una maggiore flessibilità per la gestione dell’ingaggio dei tesserati delle varie società. Servirà ovviamente l’appoggio dell’Aic, l’associazione che tutela i diritti dei calciatori.

 

- Advertisement -
Antonio Salomone
Antonio Salomone, giovane ragazzo del 1997 che cerca di fare della sua passione un lavoro. Amante di tutto ciò che rotola, aspirante giornalista sportivo. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Covid-19

Italia
757,702
Totale di casi attivi
Updated on 5 December 2020 - 06:53 06:53