Lo aveva già annunciato ed adesso è realtà: “Il filo nascosto”, diretto da Paul Thomas Anderson, segnerà l’ultima prova da attore per Daniel Day Lewis

Ogni storia è una storia d’amore” ha scritto recentemente qualcuno, e quella tra Reynolds Woodcock e la moda, raccontata nel film di prossima uscita “Il Filo Nascosto”, diretto da Paul Thomas Anderson non fa eccezione.

Ogni storia è un labirinto, che per Woodcock ha sempre corrisposto con il corpo delle donne, muse ed amanti, incontentabili da vestire, mero pretesto per la sua ricerca di stile.

Ma cosa succede quando il più grande imprenditore del glamour americano anni ’50 cade sotto al giogo dell’amore vero, perdendo il suo filo negli occhi profondi di Alma?

È quello che si chiede il nuovo film di Paul Thomas Anderson, in uscita il giorno di Natale nelle sale americane, ed il 22 Febbraio in quelle del nostro Paese.

“Il filo nascosto” sarà l’ultimo film di Daniel-Day Lewis: “Sul set sono stato colto da un senso di enorme tristezza che poi è diventato un’ossessione”

Il film, distribuito da Universal Pictures, vedrà nei panni del protagonista l’attore Daniel Day Lewis, per il quale “Il filo nascosto delle cose” è stata l’ultima esperienza da attore.

Da recenti dichiarazioni rilasciate a W Magazine, pare che proprio la lavorazione di questo film abbia convinto Il Petroliere a prendere questa decisione:

“Prima di fare questo film non sapevo che avrei smesso di recitare.” ha esordito Lewis, che poi ha continuato:

Per tutta la vita non ho fatto altro che dire che avrei smesso di recitare e non so perché stavolta sia stato diverso ma questo impulso è cresciuto ed è diventato un’ossessione, qualcosa che dovevo fare”.

Daniel Day Lewis, “Il filo nascosto” sarà il suo ultimo film. Dopo farà lo stilista o il boxeur

Fonti vicine a Daniel Day Lewis hanno insistito su una folgorazione che il mondo della moda ha esercitato sull’attore durante la lavorazione del film insieme a Lesley Manville (Cyril Woodcock, sorella di Reynolds e sua socia in affari) e Vicky Krieps (Alma). È per questo che Lewis potrebbe decidere di reinventarsi come stilista o come atleta di boxe come ha lui stesso rilanciato, ridendo, al W Magazine.