10 Aprile 2022 - 09:33

Formula 1, l’Australia è rossa: Leclerc trionfa con la Ferrari

Leclerc trionfa al Gp d'Australia in una gara che ha un sapore speciale e dopo un weekend di fuoco. E' giornata di record per la rossa

Formula 1, Leclerc

Grande giornata per la Formula 1 tricolore con la Ferrari di Charles Leclerc che ha vinto il Gran Premio d’Australia, terza corsa della stagione 2022. Al traguardo del circuito cittadino di Melbourne, dopo Leclerc, sono giunti Sergio Perez con la Red Bull e George Russell con la Mercedes. Ma la scena se l’è presa tutta il pilota della Ferrari, che ha condotto la gara dall’inizio alla fine, riuscendo a resistere ai tentativi di incursione di Max Verstappen e traendo ovviamente vantaggio anche dal suo incredibile ritiro. Al 39esimo giro, infatti, la Red Bull dell’olandese si è fermata. Verstappen ha accostato a bordo pista e lanciato via il volante in preda alla rabbia generata dal suo secondo ritiro in questa stagione di Formula 1.

Un weekend emozionante, dunque, per Leclerc che ha commentato così i momenti chiave del GP d’Australia: “Abbiamo lavorato alla grande nel weekend, ma questo risultato non sarebbe stato possibile senza una macchina così. Siamo stati forti soprattutto nel passo gara, le gomme hanno retto. La ripresa dopo la safety car è stata difficile, ho avuto un enorme sottosterzo ed è stato difficile mantenere la posizione. Poi ho recuperato aderenza, è incredibile vincere qui“.

Una gara da record

Ed è anche un fine settimana di record per il pilota della scuderia Ferrari. Per la prima volta in carriera, infatti, Leclerc conduce un GP di Formula 1 dall’inizio alla fine. Inoltre con il podio di oggi, che è il 16esimo della sua carriera oltre ad essere il terzo stagionale e consecutivo, il pilota monegasco ha eguagliato Phil Hill al 59esimo posto di tutti i tempi. Ma non è tutto. Leclerc, infatti, in questo weekend si porta a casa anche il suo primo grande slam, ossia l’insieme di pole, vittoria, giro veloce e tutta la gara in testa, dopo che alla Ferrari mancava un primato del genere da 12 anni.