Genova, revocato l’incarico alla commissione scelta da Toninelli



Danilo Toninelli Commissione Genova

La commissione scelta per il crollo del Ponte Morandi a Genova viene decapitata. Brencich si dimette, revocato l’incarico a Ferrazza

A Genova, dopo il disastro subito a causa del crollo del Ponte Morandi, la sciagura sembra non avere fine. Il ministro Danilo Toninelli ha ufficialmente revocato la commissione d’inchiesta, scelta per indagare sulle cause del crollo. Lo stesso ministro ha rimosso dall’incarico Roberto Ferrazza, presidente della commissione.

Poche ore prima, il professor Antonio Brencich, membro esperto della stessa commissione, aveva invece rassegnato le proprie dimissioni. A pesare sulla scelta potrebbe esserci l’attività della procura di Genova che nei giorni scorsi aveva acceso i riflettori su un verbale di una riunione avvenuta il primo febbraio tra Infrastrutture, direzione generale di vigilanza, provveditorato alle opere pubbliche e Autostrade per l’Italia.

Toninelli, allo stesso tempo, ha nominato come sostituto Alfredo Principio Mortellaro, dirigente del Consiglio superiore dei lavori pubblici. Intanto, serviranno altri cinque giorni per definire i dettagli.

Non abbiamo ancora idea dei tempi, che sono legati alla soluzione che sarà adottata. È una questione da un punto di vista tecnico molto complessa. Dalla soluzione adottata discenderanno una serie di conseguenze, a partire dal numero di abitazioni coinvolte.” ha dichiarato il presidente della regione, Giovanni Toti.

Leggi anche