Giacomo Raspadori fidanzata Elisa Graziani

Appreso della convocazione in Nazionale di Giacomo Raspadori, la fidanzata Elisa Graziani gli ha fatto un in bocca al lupo su Instagram

Classe 2000 e attaccante del Sassuolo, Giacomo Raspadori è forse la scommessa più grande del ct Roberto Mancini per l’Italia impegnata da venerdì 11 Giugno in Euro2020. Tra gli in bocca al lupo giunti al giovane, già nel mirino dell’Inter se Lautaro Martinez dovesse decidere di smettere la casacca nerazzurra, il più prezioso è indubbiamente quello della fidanzata Elisa Graziani che su Instagram ha scritto, a corredo di uno scatto con tutti i convocati della Nazionale: “Che tu possa realizzare ogni tuo sogno. Senza mai porti dei limiti”

Potrebbe interessarti:

Tutto su lady Raspadori

Ma chi è Elisa Graziani? Dalle informazioni disponibili in rete, sappiamo che la ragazza è nata a Bologna il 22 Aprile di 19 anni fa. Arietina, la sua relazione con Giacomo Raspadori va avanti da diversi anni e sarebbe nata estati or sono a Riccione, su un campo di beach volley.

Prossima alla maturità, dal suo profilo Instagram scopriamo che una delle passioni di Elisa Graziani è la lettura: in diverse istantanee social, infatti, la ragazza posa con un libro in mano, che sia in casa o all’aperto.

Elisa ha, a ben guardare, un debole anche per i tatuaggi: ne sfoggia uno sulla schiena,che reca la scritta “solo chi sogna impara a volare”, mentre un altro all’annais raffigura due farfalle che accompagnano, quasi a volerla proteggere, la R del cognome del fidanzato. Complici le origini comuni, Elisa e Giacomo Raspadori appaiono davvero inseparabili, superata a pieni voti anche la prova del trasferimento di lui a Sassuolo. Del suo “baby fenomeno” pronto al grande debutto in Nazionale, l’allenatore degli emiliani, Roberto De Zerbi dice: “Gli ho detto che saremmo dovuti andare a rubare portafogli per fargli capire che deve essere più malizioso: un attaccante deve sapere un attimo prima cosa sta per accadere. Giacomo è troppo un bravo ragazzo, deve togliere la timidezza. Se migliora anche in questo aspetto può diventare il centravanti della Nazionale”.

Letture Consigliate