2 Dicembre 2021 - 16:28

I Won’t Complain: testo e significato del brano di Benjamin Clementine

Questa sera a X Factor, il cantante Fellow eseguirà “I Won’t Complain”, in duetto con uno degli artisti inglesi  più rinomati del panorama musicale contemporaneo, Benjamin Clementine

Nella puntata di X Factor che andrà in onda su Sky questa sera, Giovedì 2 Dicembre, il concorrente in gara Fellow eseguirà il brano I Won’t Complain” in duetto con il rinomato artista britannico Benjamin Clementine, autore della canzone, che sarà ospite d’onore all’interno del programma.

L’ARTISTA: BENJAMIN CLEMENTINE

Benjamin Clementine è uno dei piu’ importanti e rinomati artisti britannici all’interno del panorama musicale contemporaneo. Nato in una zona residenziale del Sud di Londra, nella zona di Crystal Palace per la precisione; viene cresciuto dalla nonna prima di trasferirsi con i genitori dopo la sua morte.

Sin da piccola si appassiona alle arti, studiando il pianoforte da autodidatta all’età di soli 11 anni, nel tentativo di riprodurre le melodie del compositore Erik Satie. Altra sua grande passione da sempre è stata la letteratura e la poesia, appassionandosi ai versi della Bibbia, e di poeti come Sylvia Plath, William Black, Carol Ann Duffy o T.S Eliot. Tra gli altri scrittori e filosofi che ha dichiarato di apprezzare vi sono nomi quali: James Baldwin, C. S Lewis e John Locke; senza dimenticare i cosiddetti “poeti maledetti francesi” come Baudelaire, Verlaine e Rimbaud.

Altrettanto interessanti sono i suoi punti di riferimento musicali. In varie interviste, infatti, Benjamin Clementine ha dichiarato di apprezzare musicisti quali: Nina Simone, Aretha Franklin, George Brassens, Serge Gainsbourg, Maria Callas, Chopin, Jimi Hendrix, David Bowie e Tom Waits . Inoltre, Clementine non ha mancato di citare anche gli italiani Lucio Dalla e Giacomo Puccini.

Quando però all’età di 16 anni decide di abbandonare la scuola, scatenando così una furiosa reazione da parte dei genitori, Benjamin Clementine fugge a Parigi, iniziando a suonare in strada o in diversi bar e caffetterie. Il clima culturale e vivace della capitale francese lo inspira a tal punto da spingerlo a scrivere canzoni, prendendo come esempio gli artisti che aveva avuto modo di ascoltare e apprezzare in Francia.

Il punto di svolta nella carriera di Benjamin Clementine arriva però nel 2012 grazie all’incontro Lionel Bensemoun, un importante magnate francese, con cui fonda la casa discografica “Behind”, in modo da poter registrare la propria musica.

Il successo in Inghilterra, la sua madrepatria, arriva invece l’anno successivo, con la partecipazione al programma della BBC, Later with Jools Holland.

L’album di debutto di Benjamin Clementine, dal titolo At Least for Now, viene pubblicato nel 2015. Il disco vince prestigiosi premi, tra cui i “Victoires de la Musique, considerati come i Grammy francesi.

Nel 2017, l’artista pubblica invece il suo secondo album in studio, dal titolo “I Tell a Fly”, uscito il 25 di Settembre.

TESTO DI “I WON’T COMPLAIN” DI BENJAMIN CLEMENTINE 

It’s a wonderful life, a wonderful life

Traversed in tears from the heavens

My heart is a melodrama, a melodrama in fact

Set alight by echoes of pain 24/7, 24/7

I dream, I smile

I walk, I cry

I dream, I smile

I walk, I cry

You might not say that it’s a wonderful world

And it’s a wonderful life

And it’s a wonderful day

Just as yesterday

But I won’t complain

No, I won’t complain

Though my good days are far gone

They’ll surely come back one morn

So I won’t complain, no no

My mind is a mirror

A reflection only known to me

And for those who hate me, the more you hate me, the more you help me

And those who love me, the more you love me, the more you hurt me

And when I go to bed in the night

I see some children in the light

Fighting unknown shadows behind my mother’s back

And although I don’t understand my dreams

I know somewhere

There’s hope, there’s hope, there’s hope somewhere

There’s hope

I dream, I smile

I walk, I cry

I dream, I smile

I walk, I cry

You might not say that it’s a wonderful world

And it’s a wonderful life

And it’s a wonderful day

Just as yesterday

But I won’t complain

I won’t complain, no no

Brr no, brr no, I won’t complain

No, I won’t complain

Though my good days are far gone

They’ll surely come back one morn

So I won’t, I won’t complain

Though my good days are far gone

They’ll surely come back one morn

So I won’t, I won’t complain