Il Silenzio Grande: la piece teatrale di De Giovanni diventa un film

AttualitàIl Silenzio Grande: la piece teatrale di De Giovanni diventa un film

“Il Silenzio Grande” approda al cinema con Vision Distribution il 16 Settembre 2021. De Giovanni: “Il mio testo ne esce addirittura migliorato”

Arriverà al cinema il prossimo 16 Settembre, dopo il “battesimo” alle Giornate degli Autori della settantottesima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (1-11 Settembre), “Il Silenzio Grande”, opera terza di Alessandro Gassmann alla regia tratta dall’omonima piece teatrale di Maurizio De Giovanni.

Trama e cast

“Il Silenzio Grande”, prodotto da Paco Cinematografica in collaborazione con Vision Distribution, Amazon Prime Video, Sky e Rai Cinema, è un dramma familiare che esplode quando i Primic – simbolo di un’aristocrazia in decadenza – devono decidere, per rientrare delle ristrettezze economiche in cui navigano, se vendere la loro una volta fastosa villa.

La madre Rose (Margherita Buy) e i figli Adele (Antonia Fotaras) e Massimiliano (Emanuele Linfatti) sono d’accordo con questo proposito, a cui invece si oppone strenuamente il capofamiglia e scrittore Valerio (Massimiliano Gallo).

Uno dei temi fondamentali del film è senz’altro il rapporto padri-figli, tanto caro alla prosa di De Giovanni: Valerio, infatti, nel corso della narrazione capirà quanto i suoi figli, sebbene adulti, abbiano ancora bisogno di lui, del suo sostegno incondizionato.

Se Massimiliano è ancora alla ricerca di se stesso, impegnato nel percorso di accettazione del proprio orientamento sessuale, Adele dovrà fare i conti con una gravidanza inaspettata, che la catapulterà nel mondo delle responsabilità materne, lei che ancora non riesce a smettere di essere figlia.

Il cast de “Il Silenzio Grande” è completato da Marina Confalone, la domestica di casa Primic che – come un narratore onnisciente, veglia sulle alterne fortune di questa polverosa famiglia.

Le parole dell’autore

Come detto, Il Silenzio Grande è tratto dall’omonima piece teatrale di Maurizio De Giovanni, presentata due anni fa al Napoli Teatro Festival sempre con la regia di Alessandro Gassmann. L’autore napoletano, ospite lo scorso 27 Luglio 2021 al Giffoni Film Festival, ha commentato così questa operazione cross-mediale:

Sono molto felice di questo progetto. Posso dire con certezza che il film ha addirittura migliorato il mio testo teatrale, e questa è una cosa che non accade spesso“.

Il tandem creativo Gassmann-De Giovanni si ricomporrà anche nella prossima stagione televisiva, quando ritroveremo l’attore nei panni dell’ispettore Lojacono per la terza stagione de I Bastardi di Pizzofalcone: “Io e Alessandro siamo abituati a lavorare per sottrazione“, mi risponde De Giovanni quando gli chiedo quale sia un possibile punto di contatto tra il modo che Gassmann ha di approcciare ai personaggi e la sua scrittura, “Odio le lungaggini, seguo la storia. E così anche Alessandro, che è un attore di silenzi, di espressione, di riflessione. Quel suo modo frammentato, quasi asmatico, di parlare rende tutto il senso dell’angoscia che prova”.

Riccardo Manfredelli
Lucano, laureato presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 10 Agosto 2020; Mi piace più ascoltare che parlare, più fare che mostrare. Nutro una passione smodata per tutto ciò che è Pop, per tutto ciò che è spettacolo. Su Zon.it scrivo principalmente di Cinema e Tv.

Covid-19

Italia
116,342
Totale di casi attivi
Updated on 17 September 2021 - 08:55 08:55