Inter, Zhang
Fonte immagine: Twitter Franco Vanni

I tifosi dell’Inter a sostegno di staff e giocatori chiedono rispetto per gli “eroi” dello scudetto. Zhang è con le spalle al muro

Nervi tesissimi in casa Inter, dove questa mattina un gruppo di esponenti della Curva Nord ha fissato due striscioni contro la proprietà sotto la sede del club neo campione d’Italia.

Potrebbe interessarti:

Le voci insistenti di un imminente divorzio tra la società nerazzurra e Antonio Conte hanno spaventato e fatto arrabbiare i tifosi preoccupati che il progetto di abbattimento dei costi di Zhang porti l’Inter a dover livellare le proprie ambizioni.

Curva Nord completamente schierata a favore della squadra: “Ridimensionare i campioni e solo da co….ni. Mister, staff e giocatori non si toccano” recita lo striscione apparso in mattinata sotto la sede del club. Un pensiero condiviso da tutto il popolo interista che, a pochi giorni dalla festa scudetto, potrebbe salutare definitivamente Conte.

Poco dopo l’arrivo di Zhang, impegnato in una riunione con Marotta, Ausilio e Antonello in Viale della Liberazione, è apparso un secondo striscioneZhang prenditi le tue responsabilità o lascia la città“. Un attacco diretto al giovane presidente nerazzurro accusato dai tifosi di essere tornato a Milano solo per mettersi la medaglia al collo.

Le difficoltà economiche dell’Inter sono, ormai, sotto gli occhi di tutti e le nuove politiche del presidente hanno lasciato più di un mugugno all’interno dello spogliatoio. Con Conte più lontano che mai dalla panchina nerazzurra, i tifosi chiedono a gran voce di non smantellare una squadra capace di riportare lo scudetto a Milano dopo 11 lunghi anni di attesa.

Letture Consigliate