Joey feat Achille Lauro: testo e significato di “Dovrai”



joey achille lauro

Joey è una giovane rapper che ha raggiunto il successo nel 2018 grazie a X Factor. Esce oggi il suo nuovo singolo “Dovrai” in collaborazione con Achille Lauro

Oggi, venerdì 1 maggio, Joey ha pubblicato con l’etichetta discografica Elektra Records/Warner Music Italy il nuovo singolo “Dovrai” con Achille Lauro. Il brano trasmette un messaggio molto importante, ecco le parole di Joey:

Dovrai è un brano che ho scritto pensando a me a quindici anni, a me e a tutti quei ragazzi che sentono di provenire da un altro pianeta e che avrebbero bisogno di sapere che non sono né i primi né gli ultimi a sentirsi inadeguati e a finire in situazioni complicate. Vorrei trasmettere loro che potranno contare solamente su sé stessi, senza perdere tempo a cercare la salvezza negli altri.”

“Ho aggiunto dei dettagli che solo chi ha vissuto certe situazioni può capire a pieno. Achille Lauro ha colto immediatamente il messaggio, mi ha colpito il fatto che non abbia voluto stravolgere il testo e abbia partecipato al brano con estrema delicatezza; è un pezzo molto intimo e come tale è stato trattato, ma la sua voce era indispensabile. Questo è un brano che deve unire e non dividere. È un brano di aggregazione, di tutti”.

Chi è Joey Funboy?

Giorgia Bertolani è una giovane artista di 24 anni della provincia di Bolzano. Rapper e autrice fin dall’adolescenza, ha iniziato a esibirsi prima nei locali della propria zona, poi anche su YouTube.

La sua vita è cambiata quando ha partecipato ad X Factor nel 2018. Joey Funboy, il suo nome d’arte, si è presentata al pubblico di X Factor con l’inedito “Io non vi sopporto“. Grazie all’intensità della sua performance e al testo molto forte è riuscita a ottenere ben tre sì, quelli di Manuel Agnelli, Asia Argento e di Mara Maionchi.

Il suo talento è stato notato dalla Sony che decide di puntare su questa giovane rapper, così, nell’estate del 2019 è uscito il suo primo singolo ufficiale, “La Rockstar“, un brano che unisce le sue anime rock, rap e R&B, prodotto da Fet. Si è esibita in tutta Italia grazie alla possibilità che Achille Lauro le ha dato: lei ha aperto tutti i suoi concerti del “ROLLS ROYCE Tour”

Testo

Ti capiterà di non avere voglia e non voler memoria
morire dentro un cesto sulle labbra di una tro*a
dovrai fingerti stupido al tramonto
fingere di avere un sogno
fare un po’ lo str***o
che pari scemo a credere ancora nel mondo
e fingere di avere fame
che te ne freghi qualcosa
se l’Italia va a pu****e poi…
trovarti un lavoro serio perché mica canti l’oro
e dovrai farlo sempre prima degli altri, sempre meglio di loro

Poi un giorno starai sotto tu
ai piedi di un palazzo
a piangere seduto in mezzo al vetro, in mezzo al fango
un giorno starai sotto tu
in bilico sopra una colpa
che ti chiedi sia davvero tua o se è tutto il resto ad essere una me**a

Finirai le sigarette al momento sbagliato
sbaglierai cortile e perderai quell’autobus
scriverai due rime, scoprirai un piacere diventare un vizio
e un vizio diventare la tua fine, alla fine

[Achille L.]
E finirò le sigarette al momento sbagliato
sbaglierò cortile e perderò quell’autobus
scriverò canzoni e scoprirò il piacere diventare un vizio
e ogni vizio diventare la mia fine

Dire che va tutto bene
dire: “ci crederò sempre”
non sia mai tu sia uno che si arrende
non sia mai tu abbia delle debolezze
non sia mai che tu voglia morire in un garage di qualche amico infame
che poi tanto amico non è stato, a quanto pare, te lo posso dire, te lo posso dire
dovrei fare l’accondiscendente, assecondare il nulla cosmico col niente
dovrei far parlare di te per quello che conviene, non, non per quello che è
avrai scuse da inventare per non uscir di casa
e quel cuore è troppo grande per restare chiuso in una stanza

E poi un giorno starai sotto tu
ai piedi di un palazzo
a piangere seduto in mezzo al vetro, in mezzo al fango
aprire annoiato il frigo
gli stessi occhi di tuo padre
giustificherai i malanni perché doveva capitare, sai

Finirai le sigarette al momento sbagliato
sbaglierai cortile e perderai quell’autobus
scriverai due rime, scoprirai un piacere diventare un vizio
e un vizio diventare la tua fine, alla fine

[Achille L.]
E finirò le sigarette al momento sbagliato
sbaglierò cortile e perderò quell’autobus
scriverò canzoni e scoprirò il piacere diventare un vizio
e ogni vizio diventare la mia fine e alla fine

E finirò le sigarette al momento sbagliato
sbaglierò cortile e perderò quell’autobus
scriverò canzoni e scoprirò il piacere diventare un vizio
e ogni vizio diventare la mia fine e alla fine

[Achille L.]
No, no
io e te, io e te in fondo
io e te, io e te in fondo
io e te, io e te dal fondo
e in fondo

No, dirai: “non a me”
griderai: “mio Dio, se ne frega anche di me”
no, dirai: “non a me”
griderai: “mio Dio”
e Dio alla fine se ne frega anche di te

Leggi anche