Figc, serie a, tamponi
Foto: YT Vivo Azzurro

La nuova media company di Serie A accoglie i fondi di investimento CVC-Advent-Fsi: 1,7 miliardi di euro per far alleggerire il pesante bilancio negativo dovuto al Covid-19

La riunione odierna tra i rappresentanti dei 20 club di Serie A ha sancito una svolta epocale nella storia della governance del massimo campionato italiano. L’assemblea ha approvato all’unanimità la cessione del 10 per cento della media company creata per gestire e commercializzare i diritti televisivi ai fondi di investimento CVC-Advent-Fsi.

Potrebbe interessarti:

Un investimento da 1,7 miliardi di euro che offrirà una boccata di ossigeno ai club di serie A in apnea a causa della crisi economica: il closing, che dovrebbe concludersi nel giro di un paio di mesi, sarà decisivo per i nuovi accordi relativi ai diritti televisivi che la Lega stipulerà per il prossimo triennio.

L’ingresso di fondi avrebbe come obiettivo l’accrescimento del valore del campionato, per avvicinarsi a super potenze europee come Premier League e Liga avanti anni luce nella gestione del marchio e dei diritti.

Rinforzare la media company con nuovo capitale permetterà alla Serie A di potersi affacciare sul mercato con una nuova idea di brand, avvicinandosi a diversi business in modo più convincente e gestendo le trattative per i prossimi contratti televisivi con più liberta di scelta.

 

Letture Consigliate