MES, Conte riferisce alla Camera sulle modifiche al trattato



onu, Giuseppe conte Venezia Mina MES
screenshot da YT ONU

Il premier Giuseppe Conte, alla Camera, ha attaccato gli oppositori sulla vicenda legata al MES. E reputa come false tutte le accuse nei suoi confronti

Il dibattito non è ancora finito. Anzi, si potrebbe dire che questa sia l’ennesimo banco di prova dell’infinita partita che stanno giocando Giuseppe Conte e Matteo Salvini. Ancora una volta, al centro di tutto vi è la vicenda legata al MES. In un’aula della Camera resa turbolenta dalle interruzioni di alcuni deputati della Lega, riportati all’ordine dal presidente Roberto Fico, il premier si è difeso, tirando in ballo nuovamente l’ex alleato leghista.

Dalle opposizioni accuse infamanti contro di me che, se fossero vere, dovrebbero costringermi alle dimissioni. Mi sono sorpreso, se posso dirlo, non della condotta del senatore Salvini, la cui ‘disinvoltura’ a restituire la verità e la cui ‘resistenza’ a studiare i dossier mi sono ben note, quanto del comportamento della deputata Meloni. Hanno diffuso notizie allarmistiche, palesemente false. Addirittura, è stato detto che il MES sarebbe stato già firmato, e per giunta di notte. Anche chi è all’opposizione ha compiti di responsabilità.” ha dichiarato il premier Giuseppe Conte.

Fin dall’avvio della mia prima esperienza di Governo, il Parlamento italiano è sempre, costantemente e puntualmente aggiornato. Posso dunque affermare che, poco meno di un anno fa, l’Italia, da me rappresentata, si è espressa in sede europea in maniera perfettamente coerente con il mandato ricevuto da questo Parlamento. Su tali basi è stato dato l’incarico all’Eurogruppo di procedere alla predisposizione di una bozza di revisione del Trattato.” ha poi concluso.

Leggi anche