Messi
Foto: YT FIFA

Il futuro di Lionel Messi è un rebus. Dal 1° gennaio l’argentino può accordarsi con un nuovo club. Le possibili destinazioni

Lunedì scatterà la sessione invernale del Calciomercato, che si concluderà a febbraio. Sarà difficile vedere però grandi investimenti in questa parte della stagione, per di più con una pandemia ancora in corso che continua ad impoverire le casse dei club. Per questo motivo, molti pensano già al mercato di giugno, con i calciatori in scadenza che potranno firmare per un nuovo club. Tra questi anche Lionel Messi.

Dal 1° gennaio, tutti i giocatori che hanno il contratto di scadenza a giugno, potranno accordarsi con un nuovo club trasferendosi poi a parametro zero in estate. Tra questi c’è anche l’argentino, che nonostante sia rimasto in blaugrana dopo la guerra estiva con Bartomeu, non ha mai rinnovato il contratto in scadenza a giugno. E non si sa ancora se lo farà nei prossimi mesi.

Il futuro di Messi è un rebus, anche per se stesso, visto che l’argentino ha annunciato che prenderà una decisione solo al termine della stagione. In caso di addio al Barcellona, sono tre le possibili destinazioni. In Europa solo due squadre possono permettersi il suo ingaggio, ovvero Manchester City e Paris Saint Germain. Una terza ipotesi porta in America, in MLS.

Messi potrebbe anche decidere di rimanere al Barcellona, ma è un ipotesi al momento più improbabili delle altre. Molto dipenderà anche dalle elezioni presidenziali del club. Un ritorno di Laporta potrebbe far tornare l’argentino sui propri passi, e decidere di concludere la carriera nel club dove ha giocato per tutta la carriera.