Milano, uomo aggredisce 20enne in via Pasteur. Un passante dà l’allarme



biga di morgantina
immagine da pixabay

Una ragazza di 20 anni è stata aggredita la scorsa notte a Milano, in via Pasteur. Un passante interviene e chiama il 112. È il secondo caso in 24 ore

Una ragazza di 20 anni, di passaggio in via Pasteur (nei pressi dell’incrocio con via Padova) a Milano, nella notte tra domenica e lunedì, è stata aggredita da un uomo armato di una bottiglia di vetro rotta. Un passante ha assistito alla scena ed è intervenuto, spintonando l’uomo e avvertendo immediatamente il 112. Secondo quanto si legge su Il corriere della Sera, l’uomo di 50 anni era visibilmente ubriaco ed ha dapprima minacciato la ragazza con la bottiglia di vetro; al tentativo della stessa di divincolarsi, ha iniziato a picchiarla.

Proprio allora un passante è riuscito a fermarlo ed ad allertare le forze dell’ordine. Fortunatamente, una pattuglia in ricognizione (era circa l’1.30 di notte) si trovava a poche centinaia di metri dal luogo dell’aggressione ed è riuscita ad intervenire tempestivamente.

L’uomo di origini peruviane, con alle spalle alcuni precedenti, è stato fermato. La ragazza, anche lei di origini sudamericane, evidentemente sotto choc, è stata trasportata presso la clinica Mangiagalli dove verranno effettuate tutte le analisi di routine per verificare le sue condizioni di salute e per sostenerla psicologicamente.

Il secondo caso in 24 ore

Solo 24 ore prima, sempre a Milano in via Brembo, nella notte tra sabato e domenica, una liceale di 18 anni di ritorno a casa, è stata aggredita da un uomo originario della Costa d’Avorio. Fortunatamente, la giovane è riuscita a resistere mettendo in fuga il suo aggressore. Casualmente si è trovata a passare di lì una pattuglia dei Carabinieri che ha soccorso la ragazza, ha raccolto la descrizione dell’uomo e, con l’ausilio di altre squadre, sono riusciti insieme ad intercettare e a fermare l’uomo che corrispondeva alla descrizione fornita dalla vittima.

 

Leggi anche