4 Novembre 2017 - 16:12

Moda, nuova startup che mixa abiti e tecnologia

Moda

 

Tutti pronti per la moda del futuro? E’ in arrivo una nuova startup che punta ad integrare la tecnologia alla moda per creare capi super innovativi e funzionali

E’ se il futuro fosse già tra le nostre mani? E se fosse possibile progettare abiti futuristici che fungano da estensione alle nuove tecnologie? E’ questa la novità nel campo della moda.

Grazie ad una startup italiana, infatti, potrebbe essere possibile indossare scarpe, maglioni, giacche (e molti altri capi) con funzionailità tecnologiche bel nascoste al loro interno.

Di questo ne sono fermamete convinti il team di Raiot, parola simile a quella inglese Riot che significa rivolta. In realtà, Raiot, è l’acronimo di Radical Apparel Internet Of Things: applicare internet alle cose dell’abbigliamento per creare abiti connessi.

Quelli che stiamo progettando sono abiti che hanno lo scopo di semplificarci la vita. Stiamo collaborando con i migliori artigiani italiani per poter offrire un’alta qualità di tessuti e di pellame, e allo stesso tempo stiamo studiando le funzionalità che possiamo andare a integrare in ciascun capo.- Spiega il team- Alcune che potranno essere collegate a uno smartphone tenuto semplicemente in tasca, altre che invece saranno del tutto indipendenti, legate solamente a chi sta indossando il vestito, senza bisogno di ulteriori device“.

Il primo progetto al quale stanno lavorando si chiama //01 e si tratta di una scarpa tricolore cycler responsive (nata per i ciclisti urbani).

Tali calzature nascondono nel tallone due Led che, durante la pedalata in bicicletta, riescono a captare i movimenti dei piedi del ciclista. Queste possono avere due funzioni differenti: possono essere usate sia come luci di posizione sia usate come frecce poichè, grazie ad un sensore, segnalano i cambi di direzione.

Quando si scende dalla sella della bicicletta, poi, i Led si spengono e diventano un semplice dettaglio della calzatura.

Tanti nuovi progetti

Le scarpe Fashion-Tech non solo l’unico progetto a cui sta lavorando il team che, infatti, sta pensando a soluzioni innovative anche per maglioni, giacche ed accessori.

“Vorremmo arrivare a creare una nostra linea di prodotti fashion tech, in grado di coniugare tecnologie d’avanguardia con l’estetica e la qualità della moda italiana. Con il nostro lavoro stiamo ponendo le basi di quello che indosseremo nei prossimi 20 anni: i nostri capi si integreranno perfettamente con i nuovi concetti di vita urbana, come la sharing economy, e libereranno gradualmente le persone dallo smartphone. Abbiamo in cantiere una capsule collection di tre articoli, che contiamo di presentare il più presto possibile.