Mondiali femminili, Bonansea da urlo: l’Italia vince al 95′ contro l’Australia



bonansea, mondiali femminili

Esordio a Valenciennes per l’Italia del ct Milena Bertolini ai Mondiali femminili: il gol di Bonansea al 95′ regala la vittoria alle azzurre sull’Australia

Esordio da urlo per l’Italia di Milena Bertolini al ritorno nei Mondiali femminili: le azzurre vincono 2-1 in rimonta contro l’Australia. Decisiva Barbara Bonansea, autrice di una doppietta e del gol decisivo al 95′. Inutile il vantaggio di Samantha Kerr. Inizia in maniera splendida il torneo per i colori italiani.

La partita

L’inizio gara vede una possibile svolta al minuto 10′: Giugliano lancia Bonansea che scatta sul filo del fuorigioco, entra in area e con un tocco morbido batte Williams. Ma immediata si alza la bandierina per l’offside della giocatrice azzurra (con la spalla) e il VAR conferma la decisione.

Sembra un inizio comunque incoraggiante le ragazze di Bertolini ma al 22′ arriva la vera svolta: capitan Sara Gama atterra in area di rigore Samantha Kerr e l’arbitro concede il penalty. Dal dischetto, il capitano australiano si fa parare il penalty da Giuliani ma la palla resta lì ed è lesta a ribadire in porta per l’1-0.

Da qui l’Italia inizia ad andare in affanno e rischia il raddoppio quando su un cross di Carpenter, la palla scheggia la traversa e ritorna in campo. La reazione azzurra è timida e non produce effetti, così il primo tempo termina 1-0 per l’Australia.

La ripresa inizia con Bartoli che rileva una spenta Galli. L’Italia inizia a produrre gioco ma rischia quando Foord si presenta davanti alla porta, trovando però una grande Giuliani a murarla. Al 56′ arriva il pareggio dell’Italia: Polkinghorne commette una follia in uscita e Bonansea è brava ad approfittarne, salta un’avversaria e piazza con il destro, superando Williams.

L’Italia adesso ci crede ma teme comunque l’attacco australiano. Anche se Sabatino (entrata al posto di Mauro) segna il 2-1 dopo aver colpito il palo ma ancora il fuorigioco strozza in gola l’urlo italiano. Il match scorre lentamente verso la fine con le azzurre che reggono e l’Australia che rischia in contropiede.

Ma al 95′, quando tutto sembra finire, arriva l’incredibile gol del vantaggio e della vittoria per l’Italia: su una punizione dalla destra, Williams va completamente a vuoto e la palla termina sulla testa di Bonansea che insacca e fa esplodere il popolo italiano.

Finisce così: 20 anni dopo dagli ultimi Mondiali femminili, l’Italia torna e vince la prima partita contro la più quotata Australia (numero 6 nel Ranking). Una vittoria inaspettata ma meravigliosa.

Il tabellino di Australia-Italia 1-2

Australia (4-1-4-1): Williams; Catley, Polkonghorne, Kennedy, Carpenter; Van Egmond; Raso (69′ Gorry), Yallop (83′ Kellond-Knight), Logarzo (61′ De Vanna), Foord; Kerr. – All.: Ante Milicic

Italia (4-3-1-2): Giuliani; Bergamaschi (77′ Giacinti), Gama, Linari, Guagni; Cernoia, Giugliano, Galli (46′ Bartoli); Bonansea; Mauro (58′ Sabatino), Girelli. – All.: Milena Bertolini

Arbitro: Borjas (Ungheria)

Marcatori: 22′ Kerr (A), 56′ e 95′ Bonansea (I)
Ammoniti: Gama (I), Girelli (I), De Vanna (A), Cernoia (I)

Note: al 22′, Giuliani (I) para un rigore a Kerr (A)

Leggi anche