Calcio: morto Renato Cipollini, ex portiere e dirigente

Renato Cipollini

Renato Cipollini nel 1980 aveva vinto lo scudetto difendendo i pali dell’Inter. Dal 2001 al 2005 è stato Presidente del Bologna

La notte scorsa è morto a Ferrara, all’età di 73 anni, l’ex portiere e dirigente sportivo Renato Cipollini.

Deceduto a causa di un malore, l’uomo lascia la moglie Grazia e i figli Enrico e Fabio.

Sul campo e dietro una scrivania per un’unica passione

Quella di Cipollini è una carriera che si può dividere in due tempi: il primo lo ha visto difendere i pali di alcune grandi e piccole squadre del nostro calcio, fino allo scudetto vinto con l’Inter nel 1980. Il secondo, invece, lo ha designato come lungimirante dirigente: tra le squadre da lui dirette il Bologna, di cui è stato numero uno dal 2001 al 2005 quando passò il testimone ad Alfredo Cazzola.

La carriera dirigenziale di Renato Cipollini è quindi continuata con il Lecce (di cui è stato amministratore delegato nel 2011) e con lo Spezia, nelle vesti di direttore generale, tra il 2012 e il 2013. Nel 2014 è stato infine nominato direttore generale della Lega Pro.