Foto: YT SSC Napoli

Vittorie contro Juventus, Milan e Roma: Gattuso spinge la rinascita del Napoli ma le strade sono destinate a separarsi a fine stagione

Il Napoli è vivo e non ha intenzione di rinunciare alla corsa Champions: proprio nel momento di maggiore difficoltà, il gruppo di Gennaro Gattuso ha saputo ricompattarsi e reagire al trend negativo.

Potrebbe interessarti:

Gli azzurri sono in forze e le vittorie di prestigio contro Juventus, Milan e Roma lanciano un segnale importante alle rivali per un piazzamento nell‘Europa che conta. Ma se da un parte c’è un gruppo che rema nella direzione del mister e sta conquistando un passo alla volta il consenso del popolo partenopeo, dall’altra c’è una società che negli ultimi mesi non ha mai dato pieno appoggio al lavoro del tecnico.

Uno strappo forse insanabile tra il management e Rino Gattuso che sembra delineare un destino già scritto: al termine della stagione le strade tra l’ex Milan e il Napoli si separeranno, anche in caso di Champions League.

Nel frattempo impazza su web e carta stampata il toto-nomi per il possibile successore sulla calda panchina del Diego Armando Maradona: oltre all’evergreen Maurizio Sarri, sempre presente nella cronaca di mercato in orbita azzurra, si fa avanti anche la “candidatura” dell’attuale tecnico giallorosso Paulo Fonseca.

Il portoghese sta vivendo nella Capitale una stagione simile a quella del collega di Corigliano Calabro e una separazione consensuale a giugno non appare più così remota.

Intanto la Gazzetta dello Sport rilancia anche i profili di allenatori in rampa di lancio come il veronese Ivan Juric e lo spezzino Vincenzo Italiano.

Letture Consigliate