Nazionale femminile
Foto: Instagram Alia Guagni

Emergono altri casi di positività nella Nazionale femminile di calcio dopo il contagio di Alia Guagni. Mattinata di controlli a Coverciano

La Figc ha certificato altri due casi di positività al Covid, dopo il contagio di Alia Guagni di sabato scorso. La calciatrice ha abbandonato il ritiro e si è già isolata come da protocollo. Il giorno successivo le calciatrici si sono sottoposte al tampone di controllo visto il contatto diretto con la compagna di squadra.

Potrebbe interessarti:

“L’esito dei tamponi effettuati ieri presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano ha evidenziato la positività di altre due giocatrici della Nazionale Femminile – scrive la Figc nel comunicato odierno. I tamponi delle due Azzurre risultano a bassa carica. I test sono stati ripetuti questa mattina, sia per le due calciatrici positive che per il resto del gruppo squadra”. Sospeso qualsiasi tipo di evento a contatto con la gente esterna: “In via precauzionale, la conferenza stampa prevista alle 15 presso CTF di Coverciano è stata annullata.

Questa mattina nuovi controlli per le azzurre, con molta probabilità di ulteriori contagi. Il periodo di incubazione del Coronavirus varia dai 2 ai 14 giorni, variabile che attualmente potrebbe mettere a rischio il gruppo, vista l’impossibilità di isolare immediatamente un caso positivo.

Letture Consigliate