panama papers

Panama Papers – Masse di denaro dirottate verso paradisi fiscali per conto di illustri nomi del mondo della politica, della finanza e del calcio

[ads1]

Milioni di documenti, circa 11 secondo le fonti, già battezzati Panama Papers, hanno svelato un enorme flusso di capitali dirottati verso paradisi fiscali. Tali documenti, che vanno dal 1977 fino a oggi, sono stati fatti trapelare da uno studio legale non molto noto, Mossack Fonseca.

Tanti i nomi illustri emersi in tale scandalo: persone vicine al presidente russo Vladimir Putin, familiari del leader cinese Xi Jinping, del presidente ucraino Poroshenko, del re del Marocco e dell’Arabia Saudita, dei premier di Islanda e Pakistan. Tra i vip è citato il nome del calciatore del Barcellona, Lionel Messi e l’attore cinese Jackie Chan. In più ci sono anche i nomi del padre dell’attuale primo ministro britannico, David Cameron e  alcuni dirigenti sportivi sudamericani già comparsi nello scandalo FIFA, come l’ex vicepresidente del calcio mondiale Eugenio Figueredo e l’uruguaiano Juan Pedro Damiani, del comitato etico della stessa FIFA.

Secondo quanto scrive l’Espresso, che ha avuto accesso diretto a tali documenti, sono circa 800 gli italiani coinvolti, a vario titolo, con posizioni ancora da precisare. Tra i nomi spiccano quelli di Luca Cordero di Montezemolo, Marcello Dell’Utri, e del pilota Jarno Trulli, ma anche delle banche Ubi e Unicredit. [ads2]